Possibili legami con gli attentati di Parigi: due arresti in Austria

Parigi
ANSA/YOAN VALAT

Fermate due persone arrivate a ottobre dalla Siria: “Si fingevano rifugiati”

Ancora momenti di tensione a Parigi. Questa mattina un uomo ha infatti sfondato con la propria auto l’ingresso dell’Hotel des Invalides, entrando nel cortile dell’edificio. Lì si era tenuta la cerimonia per ricordare le vittime degli attentati. Alcuni agenti si sono lanciati contro l’automobile e uno dei gendarmi di guardia in quel momento ha aperto il fuoco fermando il veicolo. Secondo quanto riporta Le Parisien, l’uomo, che non ha riportato ferite, è stato immediatamente arrestato.

Nel frattempo proseguono le indagini sugli attentati di Parigi del 13 novembre scorso e ci sarebbe un collegamento tra le due persone arrestate in Austria nel weekend e gli attacchi alla capitale francese. Due uomini di nazionalità francese, arrestati in un rifugio per immigranti a Salisburgo, sarebbero infatti sospettati di “partecipazione a organizzazione terroristica”, riferiscono dalla procura austriaca. “Due persone provenienti dal Medio Oriente sono state arrestate nel fine settimana. Stiamo investigando su indizi di un possibile collegamento con gli attacchi di Parigi“, ha fatto sapere un portavoce della procura di Salisburgo, Robert Holzleitner.

Secondo il quotidiano Kronen Zeitung, i due sospetti sarebbero arrivati dalla Siria in Austria a ottobre, in compagnia dei responsabili degli attentati di Parigi, con documenti siriani fingendosi rifugiati.

 

Vedi anche

Altri articoli