La vigilia di Natale ci porta lo streaming dei Beatles

Musica
Schermata 12-2457381 alle 00.38.32

A partire da oggi tutto il catalogo dei baronetti disponibile in streaming su tutti i servizi di musica digitale

Chiunque abbia l’abitudine di ascoltare musica in rete avrà imparato, con gli anni, che i favolosi servizi di streaming, che ci permettono di ascoltare tutto ciò che vogliamo a portata di clic, hanno una grande e dolorosa lacuna: non ci sono gli album dei Beatles. Ebbene, la vigilia di Natale ci porta un grande regalo: finalmente si celebra il tanto atteso matrimonio, che sembrava impossibile, fra i Beatles e la musica in streaming.

Il catalogo musicale dei baronetti, la cui assenza pesava in maniera fondamentale su piattaforme diffusissime come Spotify, adesso è disponibile in streaming in tutto il mondo: non solo Spotify, ma anche Apple Music, Google Play, TIDAL e anche Amazon Prime Music. Nessun accordo in esclusiva quindi, ma la possibilità di ascoltare i Fab Four un po’ ovunque. Anche gli utenti non abbonati a Spotify possono (sempre a costo di ascoltare ogni tanto un po’ di pubblicità) ascoltare il catalogo dei Beatles nella sua interezza.

Dal sito ufficiale dei Beatles ci fanno sapere che il catalogo è disponibile, già da adesso, anche su piattaforme meno popolari, come Deezer, Rhapsody, Microsoft Groove e Slacker. Nel frattempo, Rolling Stone nota che, oltre agli album nelle loro versioni inglesi e americane, l’accordo per lo streaming comprende anche i due volumi di The Past Masters, Yellow Submarine, e un trio di greatest hits, The Beatles 1962 – 1966, The Beatles 1967 – 1970 e 1, per un totale di 224 canzoni.

Vedi anche

Altri articoli