La statua di Cola dell’Amatrice è in mille pezzi

Terremoto
statua

Anche il simbolo della città è crollato e si è spaccato

Anche il simbolo della città è crollato. Si tratta della statua bronzea di Nicola Filotesio, meglio noto come Cola dell’Amatrice, l’architetto originario del luogo che ha disegnato la pianta della cittadina e, tra le altre cose, la basilica di San Bernardino dell’Aquila. Pittore, architetto e scultore vissuto alla fine del ‘400, Cola è il personaggio più illustre di Amatrice.

Il sisma ha scoperchiato anche la chiesa di Sant’Agostino con il suo portale gotico e l’imponente torre campanaria. Il sindaco di Amatrice ha ammesso: “Amatrice è da radere al suolo completamente” confermando come non ci sia più nessun edificio nel centro storico che sia possibile restaurare e salvare.

A parte la chiesa romanica di S.Francesco, tutto il resto non c’è più. “Ma come ho già detto ieri – ha aggiunto Pirozzi – vorremmo ricostruirlo nello stesso posto, magari con la stessa forma e con la stessa estetica”.

Vedi anche

Altri articoli