La Scozia vuole restare in Europa. Sturgeon: “Pronta a tutto”

Gran Bretagna
epa05390044 Scotland's First Minister Nicola Sturgeon (R) during an emergency cabinet meeting at Bute House in Edinburgh, Scotland, Britain, 25 June 2016. The government team gathered in Edinburgh to discuss the next steps they will take after Britain in a referendum on 23 June voted to leave the European Union.  EPA/JANE BARLOW  UK AND IRELAND OUT

La prima ministra sarà a Bruxelles per perorare la causa del suo popolo: “La voce degli scozzesi non resterà inascoltata”

La Scozia è determinata a rimanere nell’Unione europea e comincia la sua battaglia proprio dal cuore dell’Europa, Bruxelles, dove nelle prossime ora è attesa la premier scozzese Nicola Sturgeon. L’intenzione è ribadire la posizione scozzese e sondare le opinioni degli altri leader europei nei confronti del suo Paese che, a differenza dell’Inghilterra, ha votato in massa per rimanere in Europa.

Tutto deve essere messo sul tavolo per difendere il nostro posto in Europa, compreso un secondo referendum per l’indipendenza. E per garantire che ci sia la possibilità di fare un referendum entro la fine dei negoziato della Gran Bretagna per lasciare l’Europa, prepareremo la normativa ora”, ha detto Sturgeon davanti al Parlamento scozzese a Edimburgo, ribadendo l’intenzione di ripetere il voto popolare che un paio d’anni fa decise per il no all’indipendenza. “Sono determinata, assolutamente determinata a conservare il posto e le relazioni della Scozia nella Ue. La voce degli scozzesi non rimarrà inascoltata“, ha concluso.

Vedi anche

Altri articoli