La regione Lazio stanzia subito 5 milioni

Terremoto
Cqmf0xIXYAAIBDG

Zingaretti: “Il numero delle vittime crescerà e non di poco”

La giunta regionale del Lazio questa mattina ha deliberato cinque milioni di euro a sostegno della sostenibilità dell’emergenza e per le esigenze che si potrebbero presentare nelle prossime ore”. Lo ha detto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, al termine della seduta straordinaria sull’emergenza terremoto nel Reatino.

Zingaretti ha sottolineato che “è tempo di pensare all’emergenza ma anche di accompagnare una duplice esigenza: c’è una fase delicata per la gestione delle vittime, delle salme e dei rapporti con le famiglie, e dall’altra la necessità di accompagnamento delle persone sfollate nelle tendopoli”.

Per quanto riguarda l’apertura di un’inchiesta sul caso della scuola di Amatrice appena ristrutturata con criteri antisismici nel 2012 “non crollata ma lesionata”, Zingaretti ha osservato che “sono fondi Miur del 2004 messi a bando nel 2011, a noi risultano stanziamenti anche a Amatrice per 29 edifici. I tempi sono quelli che abbiamo detto. Dico che in questi Comuni medievali un sisma pari a quello dell’Aquila ha fatto collassare tutto il paese. Le strutture rimaste in piedi sono l’Alberghiero e un albergo nella parte alta della città. L’ospedale è lesionato ma non è venuto giù. Ora è usato per il riconoscimento delle salme da parte del pm. E’ un meccanismo farraginoso? Bisognerà vedere nel merito – ha concluso Zingaretti – Molti cantieri sono aperti”.

Il governatore del Lazio, che è poi partito per le zone terremotate, ha detto anche che a suo parere “il numero dei morti è destinato a salire, e non di poco”.

Vedi anche

Altri articoli