La prima mail non si scorda mai

MediaTelling
46e6a92df54eaf8cef2689b753abf00e

25 anni veniva inviata la prima mail dall’Italia. Pisa festeggerà questa ricorrenza con un grande evento dal 5 a l’8 maggio

La prima mail non si scorda mai. Tantomeno se la possono scordare Luciano Lenzini, e con lui, gli scienziati pisani
che, da una stanza del Cnr di Pisa, pigiando un tasto, fecero partire il primo messaggio in Rete.

imagesEra il 30 aprile di venticinque anni fa. In quei tempi, Internet si chiamava ancora Arpanet. Pisa era il centro della ricerca in Italia per questo tipo di sperimentazione anche perché Luciano Lenzini era in stretto contatto con Robert Kahan che, con Vinton Cerf, è uno dei padri di Internet.

La configurazione del primo nodo iIternet in Italia nasce proprio da questa collaborazione. Esemplare è la storia di come si arrivò a compiere questo passo in quanto rappresentativa del metodo burocratico che, così a lungo, ha condizionato la ricerca. Eccola.

Viene deciso di comprare modelli di software e hardware e l’ordine viene inviato al Cnr. La burocrazia ha però i suoi tempi e quando arriva il via libera per gli acquisti è passato un anno. Un tempo infinito. Dagli Usa fanno sapere che ormai quelle attrezzature sono obsolete. Troppo rapida l’innovazione e troppo lenta la burocrazia. Serve un nuovo router, di ultima generazione, chiamato «butterfly gateway». Peccato, però, che costi troppo e che i soldi non ci siano. Niente da fare, quindi, per gli scienziati pisani che, con le mani nei capelli, stanno per abbandonare il campo. Ma il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti suona la carica: si trovano i fondi che in quattro e quattrotto arrivano a Pisa.

Così, quasi per un miracolo, oltre che per la testardaggine dei ricercatori, si è avuto il primo collegamento italiano, terzo in Europa dopo la Norvegia e l’Inghilterra.

L’università e il Cnr sono stati i protagonisti della sperimentazione e del successo. Erano allora alloggiati nella sede dell’Istituto Cnuce che si trovava a un tiro di schioppo da piazza dei Miracoli.

Pisa festeggerà questa ricorrenza con un grande evento dentro l’Internet Festiv@l, che terrà dal 5 a l’8 maggio: quattro giorni di iniziative promosse dal Consiglio Nazionale delle Ricerche e dal Festival della Scienza di Genova nell’ambito del progetto “150 anni di Scienza”.

Il programma completo prevede mostre, concerti, spettacoli, incontri, spazi didattici e multimediali. Per ulteriori informazioni ci si può collegare con Internet Festiv@l. O mandare una mail agli organizzatori.

Vedi anche

Altri articoli