La politica prova a unirsi. Renzi: “Non abbiamo minacce circostanziate”

Parigi
5

Il premier riunisce i capigruppo di tutti i partiti

Il tentativo è quello di stare dalla stessa parte, per un giorno almeno. Nel nome non solo della solidarietà con la Francia ma in quello della lotta al terrorismo dell’Isis. Per questo Renzi riunisce a palazzo Chigi, nella sala della Biblioteca Chigiana, i capigruppo di tutti i partiti.

Il premier ci tiene a dire ai suoi interlocutori che “non abbiam minacce circostanziate” pur in un quadro segnato da “un cambio di passo” dell’azione dei nemici della civiltà, che vogliono “mettere in discussione il nostro sistema di vita”.

Il governo segue ovviamente gli sviluppi della situazione in continuo contatto con Hollande e gli altri leader. Si tratta di una sfida – ha insistito Renzi – “che durerà anni”. Dinanzi a questo, “l’opinione pubblica è scossa e deve sentire l’Italia unita. Il nostro è un Paese forte che ha sconfitto terrorismo e mafia, vinceremo anche questa sfida”.

 

Vedi anche

Altri articoli