Virginia Raggi e la pantomima pubblicitaria della carta di credito

M5S
raggi

Il sindaco di Roma ha effettuato il taglio di una carta di credito che non esiste

Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, ha realizzato un video postato sulla sua pagina facebook e sul blog di Beppe Grillo in cui taglia la carta di credito a disposizione proprio del primo cittadino.

Peccato che lei la carta non l’abbia. In campagna elettorale, infatti, la Raggi aveva annunciato grandi tagli alle spese e, tra questi, proprio la rinuncia alla carta di credito per le spese del sindaco.

E’ bene ricordare le polemiche attorno a quella dell’ex primo cittadino della capitale, Ignazio Marino, finito al centro di un’inchiesta proprio per le spese sostenute con la sua carta “aziendale”. Marino alla fine fu assolto con formula piena per la storia degli scontrini.

E allora tutti si chiedono perché fare un video del genere? “Non è quella reale”, ammette il primo cittadino che spiega che si tratta di un gesto simbolico. Eppure in molti si domandano perché far stampare una carta di credito che non esiste, che “non è nemmeno stata emessa”. Un modo per dimostrare di aver fatto qualcosa? Una semplice misura pubblicitaria e promozionale?

Si sa, in pubblicità, anche l’occhio vuole la sua parte.

 

Vedi anche

Altri articoli