La Camera ricorda Jo Cox con dibattiti e un minuto di silenzio

Parlamento
10_2016_06_22_20160622_000510

Alla Camera la commemorazione della deputata laburista inglese Jo Cox

“Questo brutale omicidio è un attacco ai principi fondamentali della democrazia rappresentativa e della società aperta, alla volontà di dare voce ai cittadini e a confrontarsi con essi per sviluppare un dibattito effettivo sulle questioni decisive del nostro tempo”. Lo dice la presidente della Camera Laura Boldrini commemorando in aula la memoria di Joe Cox, la deputata britannica uccisa lo scorso 16 giugno a colpi di pistola da un’ultra-nazionalista britannico che l’ha aggredita al grido di ‘Prima la Gran Bretagna’ in piena campagna referendaria sull’Ue.

“Proprio oggi- sottolinea Boldrini- avrebbe compiuto 42 anni. Con la morte di Joe Cox noi parlamentari in Italia e in Europa perdiamo una collega appassionata, la cui dedizione al proprio mandato e il rifiuto di ogni forma di odio e violenza nell’azione politica sara’ esempio per tutti noi”.

La presidente spiega che “per onorarne memoria sarebbe un fatto significativo dedicare a lei la Commissione di studio sull’intolleranza, la xenofobia, il razzismo e i fenomeni di odio istituita qui alla Camera lo scorso 10 maggio. E’ quanto proporrò- dice- alla prossima riunione della Commissione che si terrà il 4 luglio”.

Dopo aver informato di aver già fatto pervenire allo speaker della Camera dei Comuni inglese e al leader del partito laburista le condoglianze sue personali e di tutta la Camera dei deputati, Boldrini ha invitato l’assemblea a osservare un minuto di silenzio.

La deputata del Pd, Irene Tinagli, in collaborazione con la famiglia e i colleghi di Jo Cox, si è fatta promotrice dell’iniziativa per il Parlamento italiano sostenendo, nel suo intervento in Aula, come non si debbano disperdere i valori della deputata laburista e come il dibattito politico debba perseguire sempre il rispetto e l’unità contro l’odio e la violenza.

Vedi anche

Altri articoli