James Bond, con “Spectre” l’agente segreto incontra Roma

Trailer
epa04997809 British actor/cast member Daniel Craig (C) attends the world premiere of the new James Bond film 'Spectre' with French actress/cast member Lea Seydoux (L) and Italian actress/cast member Monica Bellucci (R) at the Royal Albert Hall in London, Britain, 26 October 2015. Spectre is the 24th official James Bond film and is released in the United Kingdom on 26 October.  EPA/ANDY RAIN

Nel ventiquattresimo film della saga di James Bond scene mozzafiato girate nella Capitale e Monica Bellucci come Bond girl

Figura chiave nell’invenzione e lo sviluppo di quel genere cinematografico chiamato spy story, l’agente segreto con licenza di uccidere, partorito dalla penna dello scrittore Ian Flaming, fa tappa a Roma. Accade nel film Spectre, nuovo lungometraggio della lunghissima saga di 007, seconda regia di Sam Mendes alle prese con Bond e ventiquattresimo film della serie. Sean Connery, Roger Moore, Pierce Brosnan, sono solo alcuni dei celebri attori che si sono avvicendati nei panni di James Bond, e oggi il testimone è in mano a Daniel Craig, alla sua quarta e penultima prova nei panni del personaggio che lo ha reso celebre. Un carattere da dandy, una moralità non sempre lineare, la spregiudicatezza e l’estro, hanno reso questo personaggio una sorta di archetipo, che negli anni 50 rappresentava un vero e proprio cortocircuito rispetto ai personaggi edificanti di un certo cinema.

Donnaiolo di razza, alla stirpe di Bond corrisponde quella delle mitiche Bond girl; la figura femminile catalizzatrice di guai per la quale l’agente segreto è costretto a sfoggiare tutte le sue micidiali capacità balistiche. Quinta Bond girl italiana di sempre a calcare gli schermi, Monica Bellucci, ancora bellissima nei suoi 50anni, dichiara che nonostante il suo personaggio, Lucia, non abbia moltissime scene, è sicuramente una figura cardine di tutta la storia; grazie a lei infatti si dipana tutta la trama della pellicola.

Ed è proprio a Roma che vedremo Daniel Craig/James Bond impegnato a salvare Lucia, in una folle commistione di inseguimenti, scontri a fuoco e acrobazie sullo sfondo della città Eterna: dal Colosseo fino al Gianicolo per finire sul Lungo Tevere. Per concludere ci si potrebbe chiedere se il proliferare di pellicole a tema malavitoso ambientate a Roma, stile Suburra, abbia qualche aggancio alla realtà: che anche all’agente segreto James Bond sia arrivata l’eco di Mafia Capitale?

Vedi anche

Altri articoli