Ius soli, bagarre alla Camera tra Fedriga e Boldrini

Parlamento
La Presidente della Camera Laura Boldrini durante l'esame della legge elettorale, Roma, 11 marzo 2014. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Scontro tra Fedriga e Boldrini sulla cittadinanza, oggi sit-in della Lega

Mentre infuriava la battaglia sulle riforme al Senato, alla Camera  ad accendere  il conflitto tra la Lega e Laura Boldrini è stato il ddl cittadinanza. Una vera e propria bagarre sullo ius soli, per la cui approvazione è previsto il contingentamento dei tempi.

Respinta la richiesta di Lega e Fdi di non procedere all’esame degli emendamenti alla nuova legge sul riconoscimento della cittadinanza italiana, la presidente della Camera Laura Boldrini ha iniziato a esprimere le valutazioni di ammissibilità e la Lega ha scatenato un parapiglia, con anche insulti all’indirizzo della presidenza da parte dei deputati di Salvini uditi da diversi parlamentari della maggioranza.

Alcuni deputati del Carroccio si sono fiondati dai loro banchi verso quelli di Governo e Boldrini, fermati dai commessi d’aula.

Un crescendo che ha visto protagonista polemico Massimiliano Fedriga nei confronti della presidente della Camera  fino al punto da far scattare per il capogruppo del Carroccio l’espulsione dall’emiciclo e la sospensione della seduta della Camera con la convocazione della Capigruppo.

Ma la Lega non ci sta e arriva l’annuncio del sit-in indetto per stamani alle 11, proprio in piazza Montecitorio, anche per protestare contro le conduzioni d’Aula di Laura Boldrini e di Pietro Grasso.

La linea della presidente della Camera Boldrini  non sembra però essere messa in pericolo: il calendario stabilito non si cambia se un provvedimento non piace. La linea che passa in Capigruppo è quelle di proseguire perché – chiarisce la presidente della Camera – l’Aula non e’ un teatro.

Al termine della riunione è il vicepresidente Roberto Giachetti a tornare in Aula e constatare il rifiuto di Fedriga ad adeguarsi all’espulsione. Per questo la seduta, che fino ad allora era semplicemente sospesa, viene chiusa.

Vedi anche

Altri articoli