Italvolley perde ma è ai quarti con un battibilissimo Iran

Olimpia
image

Il pubblico brasiliano accusa gli azzurri di un “biscotto” che nel volley non esiste

La prima sconfitta dell’Italvolley contro il Canada non pregiudica nulla. Gli azzurri di Zaytsev e Giannelli sono ai quarti, e domani sera alle 23 italiane incontreranno l’Iran, squadra diventata forte da quando ebbe come allenatore il grande Julio Velasco ma assolutamente battibile. Anzi, diciamo che l’Italia giocherà contro la più debole dell’altro girone, molto meglio giocare con gli iraniani che con i polacchi o gli argentini.

Un’Italia un po’ rimaneggiata (Birarelli tenuto a riposo, Zaytsev utilizzato meno) ha dunque conosciuto la sua prima sconfitta: 3-1 per i nordamericani (questi i parziali a loro favore: 25-23, 25-17, 16-25, 25-21). Il pubblico brasiliano ha beccato sonoramente gli azzurri sospettati di un “biscotto” ai danni dei giallo-oro di Bruno, perché “favorendo” il Canada ne avrebbe messo in forse il passaggio ai quarti.

Ma chiunque conosca la mentalità del volley sa che questo genere di calcoli è semplicemente impossibile: nessuno pallavolista al mondo rinuncia alla vittoria.

Dalla pool A le 4 qualificate sono: Italia, Stati Uniti, Canada e Brasile (che ha vinto uno spareggio fantastico per 3-1 contro una Francia che torna a casa). Dalla pool B, Argentina, Polonia, Russia ed Iran.

In base al regolamento le due prime classificate giocano contro le quarte, mentre le seconde e le terze sono state sorteggiate nel tabellone ed accoppiate.

Questi i quarti di finale in programma mercoledì: ore 23 Italia-Iran, ore 19 Stati Uniti-Polonia; ore 15 Canada-Russia; ore 3.35 (del 18 agosto) Argentina-Brasile.

L’Italvolley dunque “vede” la zona-medaglia. Domani sera l’Iran, squadra battuta poco tempo fa dagli azzurri per 3-0: ma serviranno Zaytsev e Juantorena al meglio, e trovare le magie del ventenne Giannelli, forse finora la carta vincente.

Vedi anche

Altri articoli