Italo e quello sconto per il Family Day che potrebbe costare caro all’azienda

Social network
Italo Treno

L’azienda al centro delle polemiche per la sua offerta per chi vuole raggiungere Roma per la manifestazione del 30 gennaio

Si avvicina il giorno del Family Day previsto a Roma il prossimo 30 gennaio e scoppia la polemica su Italo Treno. L’azienda ha infatti proposto degli sconti sui suoi treni diretti a Roma in occasione della manifestazione che si svolgerà a Circo Massimo.

La compagnia ha risposto con due post nel giro di poche ore pubblicate sulla sua pagina Facebook e su Twitter. Nel primo, l’azienda ha specificato che il suo sistema commerciale “offre convenzioni a chiunque la chieda” in occasioni di eventi musicali, sportivi e sociali.

italo treno

Certo, è difficile far passare il Family Day come una manifestazione qualsiasi, soprattutto sportiva o musicale. L’evento che si terrà tra una settimana è stato accompagnato da molte polemiche a partire dall’annuncio stesso della sua organizzazione fino alla presa di posizione da parte della Regione Lombardia che ha deciso di illuminare il Pirellone con la scritta “Family Day”.

Una scelta che potrebbe costare cara a Italo, soprattutto dal punto di vista dell’immagine: l’azienda infatti è stata oggetto di critiche sui social da parte di molti cittadini che hanno fatto notare come in occasione dell’ultimo Gay Pride o della manifestazioni #Svegliatitalia organizzata ieri in oltre cento piazze la compagnia di treni non abbia previsto alcun tipo di sconto.

Alle accuse Italo Treno ha risposto, nel suo secondo post della giornata, parlando di “strumentalizzazioni”. “Ci hanno chiesto una scontistica per una manifestazione pubblica legalmente autorizzata e l’abbiamo concessa come facciamo sempre in questi casi. Non serve ed è strumentale tirare in ballo cose che non c’entrano nulla come manifestazioni antidemocratiche ed addirittura razziste e illegali. Ci fanno male queste parole perché noi siamo da sempre sostenitori dei diritti individuali e lo dimostriamo anche con il nostro sostegno al cinema autoriale che denuncia le discriminazioni e difende i diritti civili e le libertà individuali, mettendo a disposizione delle produzioni i nostri treni come set. Cerchiamo di usare il buon senso e Italo è sempre a disposizione di chi voglia sostenere i diritti delle minoranze e le libertà democratiche”.

italo treno

Ovviamente sui social è partita – con messaggi e post spesso sarcastici e molto divertenti – la campagna di boicottaggio dell’azienda a favore di Trenitalia che, invece, già nei giorni scorsi aveva comunicato di non prevedere sconti in occasione del Family Day, ma solo per chi si sposta in gruppo come sempre fatto dall’azienda.

 

Vedi anche

Altri articoli