Inferno in Costa Azzurra. Sale il bilancio delle vittime

Maltempo
inondazione

Hollande è giunto a Biot: “Il bilancio di 16 vittime e 3 dispersi è ancora provvisorio”. Colpita tutta la costa, bloccati 2.500 pellegrini italiani di ritorno da Lourdes

“A causa degli eventi della notte ci sono stati 16 morti e 3 dispersi. Il bilancio non è ancora completo”. E’ il presidente francese Francois Hollande da Biot, località della Costa Azzurra particolarmente colpita dal maltempo, a tracciare il bilancio provvisorio delle inondazioni di ieri sera e questa notte sulla Costa azzurra e la regione francese delle Alpi Marittime. Molte zone sono ancora inaccessibili. Una tromba d’aria con piogge torrenziali si è abbattuta ieri sera fino a dopo la mezzanotte su tutta la regione fino Nizza e Cannes, inondando anche la celebre Promenade des Anglais.

Le piogge hanno flagellato la zona dalle 19 di ieri sera, solo a Nizza sono caduti 180 mm di pioggia. Secondo Le Monde il grosso della tempesta si è ora “diretta a largo, verso l’Italia”. Centinaia di passeggeri sono bloccati a bordo di treni e numerose strade e autostrade sono completamente allagate a Cannes, Antibes, Mandelieu-la-Napoule, Villeneuve-Loubet e Nizza. All’aeroporto di Nizza ci sono circa 500 passeggeri bloccati ai terminal, tra i quali molti britannici e danesi.

Tre persone sono morte annegate in un centro anziani a Biot, vicino Antibes: si trovavano al piano terra e sono stati sorpresi da una improvvisa onda d’acqua. A Cannes una donna di 60 anni e’ stata trovata morta nei pressi di un parcheggio. Altre tre persone sono state trovate morte in a Vallauris-Golfe-Juan in un’automobile sommersa dalle acque all’ingresso di un piccolo tunnel. Una persona è stata trovata morta in un camper ad Antibes mentre si cercavano i corpi di cinque persone nel parcheggio di una tenuta a Mandelieu-la-Napoule.

A Nizza 35mila abitazioni sono senza elettricità, 14mila a Cannes. La gara di Ligue 1, il massimo campionato di calcio francese, Nizza-Nantes è stata sospesa nel bel mezzo della tempesta. Parla di situazione “quasi dantesca” il sindaco di Cannes Davide Lisnard.

Cinque “treni bianchi” dell’Unitalsi, con a bordo circa 2.500 italiani reduci da un pellegrinaggio a Lourdes, sono bloccati lungo la linea ferroviaria Francia-Italia a causa dell’alluvione che si e’ verificata in Costa Azzurri. I pellegrini – tra i quali numerosi malati, alcuni in lettiga – stanno bene, ha riferito all’ANSA il presidente dell’Unitalsi Salvatore Pagliuca.

Vedi anche

Altri articoli