“Indivisibili” e gli altri film del weekend al cinema

Trailer
indivisibili

Tutti le trame e i trailer dei film usciti questa settimana nelle sale italiane

Indivisibili

E’ senza dubbio la pellicola più interessante della settimana. Racconta la storia di Viola e Dasy, due gemelle siamesi unite alla vita e con una voce celestiale. La coppia canta ai matrimoni e alle feste e, grazie alle loro esibizioni, danno da vivere a tutta la famiglia che, però, se ne approfitta. Almeno fino a quando le due sorelle non scoprono di potersi dividere.

Café Society

Woody Allen firma il suo ultimo film dividendosi tra New York e Los Angeles, le città dove ha ambientato il suo Café Society. Nella nuova pellicola una giostra di personaggi accompagna le ambizioni del giovane Bobby che da Manhattan decide di cercare fortuna come agente cinematografico a Los Angeles. E’ così che si immerge nella vivace movida di Hollywood degli anni ’30.

Abel – il figlio del vento

Lukas è un giovane ragazzo che deve affrontare una delle prove più dure che la vita può riservare: la perdita della madre, morta nel tentativo di metterlo in salvo da un incendio. L’infausto evento cambierà per sempre il rapporto di Lukas con il padre, che da quel giorno diventa più burbero e distaccato. Ci vorrà del tempo e un’amicizia speciale – quella con un aquilotto di nome Abel – per far sì che le cose possano tornare sul binario giusto.

Al posto tuo

Ormai è quasi una regola. Se vedete al cinema un cartellone con sfondo bianco e scritta rossa allora potete stare sicuri: si tratta di una commedia italiana. Non fa eccezione la locandina di Al posto tuo, il film di Max Croci con Luca Argentero, Stefano Fresi e Ambra Angiolini. La storia gira intorno ai due protagonisti maschili, entrambi con tante qualità e altrettante lacune. Sarà uno scambio di vite, proposto dalla stessa azienda che intende promuoverli, a mettere alla prova i due personaggi così diversi, eppure così indispensabili l’uno all’altro.

Ben-Hur

Del nuovo remake di Ben-Hur, Il film di William Wyler con Charlton Heston e Stephen Boyd uscito nel 1959, abbiamo già scritto. In America non ha avuto grandi fortune e gli incassi sono stati magri, nonostante la versione alleggerita di 1 ora e mezzo rispetto all’originale del 1959. La storia, naturalmente, è la stessa. Ben-Hur tradito ingiustamente dal fratellastro è prima cacciato dalla famiglia e allontanato dalla donna amata e poi ridotto in schiavitù. Ma il momento della rivalsa è alle porte.

Le ultime cose

Tre personaggi molto diversi tra loro ma uniti da un luogo: il banco dei pegni di Torino. E’ lì che si intrecciano le storie del giovane neoassunto, del pensionato con un debito da smaltire e del trans che scappa da un passato ingombrante. Il film di Irene Dionisio prova a raccontare un mondo che delle disuguaglianze ha costruito il suo presente.

Liberami

Un documentario originale – e a tratti stupefacente – sul ritorno dell’esorcismo come pratica per eliminare il “male” dalla nostra vita quotidiana. Il racconto di come la religione entra nella vita di tutti giorni attraverso canali e modi che nel ventunesimo secolo sembravano dimenticati ma che stanno riscuotendo un rinnovato successo (e un’innovativa applicazione).

Se permetti non parlarmi di bambini!

Lui è single con una bambina di 8 anni. Lei è una sua vecchia conoscenza, che ora vorrebbe approfondire. C’è però un problema: lei non vuole sentir parlare di bambini. Ecco perché lui inizia a nasconderle sua figlia prima con una sola bugia, poi con un’intricata sequela di sotterfugi che diventerà difficile, se non impossibile, da gestire.

The Assassin

Miglior regia a Hou Hsiao-Hsien al Festival di Cannes del 2015 per questo film che racconta le vicende di un’assassina, abile nelle arti marziali, incaricata di uccidere i governatori corrotti che stanno mettendo in ginocchio la sua terra. Una delle sue missioni però riguarda l’uomo che ama. Sarà questa la scelta più difficile: onorare fino in fondo il legame con il suo ordine, o seguire i sentimenti che la legano al suo amore.

Vedi anche

Altri articoli