Il Senato ricorda Emmanuel. Ma Giovanardi parla senza sapere

Senato

Il senatore di Idea prende la parola, ma dichiara di non aver seguito la vicenda. Dall’aula fischi e cori contro di lui

Momenti di tensione nell’aula di Palazzo Madama quando, durante gli interventi di commemorazione dell’omicidio di Emmanuel Chidi Namdi, morto ieri sera a Fermo dopo essere entrato in coma irreversibile.

Prende la parola il senatore di Idea, Carlo Giovanardi, che esordisce dicendo “Non so cosa è successo… impareremo e approfondiremo l’accaduto… Può essere verissimo che un balordo ha fatto una cosa terribile, ma trovo sgradevole…”.

Giovanardi viene immediatamente interrotto dalle proteste che arrivano da ogni parte dell’aula e la presidente di turno, Linda Lanzillotta, ricorda al senatore che gli interventi previsti sulla vicenda di Fermo debbano essere diretti a commemorare il giovane migrante nigeriano.

Giovanardi a quel punto continua a parlare, anche se a microfono spento, mentre Lanzillotta lo richiama all’ordine più di una volta e gli altri senatore gli gridano in coro “fuori, fuori, fuori”.

Vedi anche

Altri articoli