In Sardegna situazione critica, ma sotto controllo

Maltempo
Una strada allagata a Capoterra, 25 marzo 2015. ANSA

L’allerta meteo della Protezione civile è passata a codice rosso

Piove da tutta stanotte in Sardegna soprattutto nel campidano e nel nuorese. Al momento la zona più a rischio rimane quella di Olbia. In totale nell’Isola sino ad ora sono stati evacuate 46 persone, ma nel pomeriggio è previsto un peggioramento delle condizioni meteorologiche. Comunque la Protezione civile ha emesso l’allerta meteo per rischio idrogeologico e idraulico nella regione facendolo passare da codice arancione a codice rosso.

Intanto nell’ultimo aggiornamento nel sito della Protezione civile (delle ore 11), il responsabile del Centro funzionale Paolo Botti fa sapere che la Sardegna “resta interessata dalla parte orientale del ciclone mediterraneo che sta interessando il Mediterraneo occidentale e continuano a registrarsi precipitazioni diffuse, localmente di moderata intensità.

L’allerta durerà 48 ore in vista dell’imminente arrivo di una intensa ondata di maltempo determinata da un vortice che i meteorologi hanno definito “ciclone mediterraneo”. Considerando la situazione, comunque, gli interventi dei vigili del fuoco possono essere considerati nella norma. Restano comunque chiuse per l’intera giornata di oggi tutte le scuole di ogni ordine e grado, a Cagliari e Nuoro, e in alcuni casi anche fino a domani come a Sassari, Olbia, Oristano, e in alcuni centri del campidano e del sassarese.

“A parte zone allagate e strade chiuse, non ci sono stati feriti nè problemi di rilievo per le persone. In questo momento, la criticità maggiore si vive a Olbia dove sono operative le squadre ed è in arrivo anche la colonna mobile del Corpo forestale”. Cosi’ in una nota la Regione fa un primo bilancio dopo le prime 24 ore di maltempo nell’Isola.

 

Vedi anche

Altri articoli