Il robot-serpente che ci aiuterà a “lavorare” sott’acqua

Tecnologia
Cattura

Le operazioni di manutenzione e riparazioni sottomarine possono essere molto costose e complicate per l’uomo, ma un robot simile ad un serpente potrebbe ora fare la differenza

La Norwegian University of Science and Technology (NTNU), ha messo a punto, in collaborazione con la Kongsberg Maritime e Statoil, un robot simile ad un serpente capace di immergersi in fondali profondi e impervi, districarsi tra le attrezzature, ispezionare le macchine subacquee e risolvere elementari problemi meccanici.

La NTNU non è nuova nel campo della robotica. In particolare per quanto riguarda quella destinata ad operare in profondità. Di recente ha anche presentato un prototipo di robot subacqueo che unisce facilità di utilizzo con la possibilità di ottenere immagini di alta qualità.

 

 

Vedi anche

Altri articoli