Il primo lampo di Bolt, si qualifica alle semifinali passeggiando

Olimpia
bolt-batterie

Lo sprinter giamaicano ha controllato la sua batteria, così come ha fatto il suo grande rivale Justin Gatlin

C’era grande attesa per l’esordio nei 100 metri, la gara regina dell’atletica alle Olimpiadi, di Usain Bolt, il re dello sport mondiale. L’invincibile velocista giamaicano è sceso in pista, accolto dal boato dello stadio Olimpico di Rio De Janeiro, alle 17,40 ora italiana ed ha vinto, passeggiando nel finale, la sua batteria. 10″07 il tempo ottenuto da Bolt che negli ultimi metri ha rallentato e si è girato a controllare chi lo seguiva, ovvero il rappresentante del Bahrein Andrew Fisher (secondo in 10″12).

Anche l’americano Justin Gatlin, medaglia d’oro ai Giochi del 2004 e vice campione del mondo 2015 alle spalle di Bolt, si è facilmente qualificato per le semifinali dei 100 metri, dominando la seconda batteria in 10”01. Il newyorchese era stato terzo ai Giochi di Londra nel 2012, al ritorno da una squalifica per doping. Gatlin ne ha subite due in carriera, per un totale di cinque anni di inattività. Le semifinali e la finale sono in programma domenica.

 

Vedi anche

Altri articoli