Il Premier austriaco solidale con l’Italia: “L’Europa cambi la sua politica sui migranti”

Europa
confine-brennero

Arriva la rassicurazione sulla frontiera del Brennero: “Rimane come è, aperta e senza grandi controlli”

“Pensiamo che sia molto più efficiente aiutare i migranti nei loro Paesi di origine. E’ qui che l’Europa deve dare delle risposte”, ha affermato il cancelliere austriaco Christian Kern in una intervista ad Agorà, su Rai 3, aggiungendo che “l’Europa sicuramente non è stata solidale con l’Italia per molti anni, e così anche con la Grecia”.

Sulle responsabilità e sulle occasioni perse, il cancelliere austriaco si dice vicino al pensiero di Matteo Renzi: “Non è stato contento dei risultati del vertice di Bratislava, e anche io in quell’occasione non lo sono stato”, ha detto ancora Kern, sottolineando che “la dimensione dei problemi era così grande che si doveva trovare una soluzione veloce, ma purtroppo in Europa si discute molto e si combina poco”.

Poi la rassicurazione sulla frontiera del Brennero: “Rimane come è, cioè aperta e senza grandi controlli, anche perché l’Italia sta facendo di suo un ottimo lavoro di controllo”. “Io non ero favorevole al muro allora e non lo sono oggi”, ha spiegato Kern, per il quale “è chiaro che in Europa dovremmo evitare di fare frontiere interne perché “si crea una specie di effetto domino che rischia di ingigantire ed esasperare tutto. E noi vogliamo evitare questo, vogliamo aiutare l’Italia”.

Vedi anche

Altri articoli