Renzi: “Errani commissario per la ricostruzione”. Merkel: “Noi pronti ad aiutare”

Europa

Vertice positivo a Maranello: convergenze su ricostruzione, Europa e flessibilità. Ecco cosa hanno detto i due leader in 10 pillole

E’ stato un vertice positivo quello intergovernativo italo-tedesco che si è svolto oggi a Maranello. Le convergenze sono state evidenziate nel corso della conferenza stampa congiunta di Matteo Renzi e Angela Merkel al termine del summit. Dall’immigrazione alla ricostruzione post-sisma, dall’economia alla flessibilità, ecco cosa hanno detto i due leader.

Renzi: Italia e Germania unite in Europa Questo è il primo appuntamento dopo il lutto nazionale e mi fa molto piacere sia con la Germania, talvolta abbiamo opinioni diverse su singoli dossier, ma ci unisce la consapevolezza e l’importanza storica dell’Europa e il valore aggiunto che i nostri paesi possono portare”.

Merkel: bene agenda riforme Renzi “Auguro a Matteo tanto successo per l’implementazione dell’agenda di riforma che ha portato in Italia, perché fa bene all’Italia e all’Europa”.

Renzi: l’Europa non è finita dopo la Brexit “Dopo la Brexit molti hanno detto che l’Europa è finita. Non è vero, l’Europa ha un futuro. E per dare futuro all’Europa serve investire, innovare e avere coraggio. Germania e Italia possono fare molto per camminare insieme nella stessa direzione”.

Merkel: governo tedesco vuole ricostruire una scuola crollata “Noi partecipiamo veramente al vostro cordoglio, abbiamo offerto aiuto, le forze di sicurezza hanno lavorato in modo eccellente, hanno agito rapidamente. Come governo daremo un contributo per la ricostruzione di una scuola, e non solo questo”.

Renzi: Errani sarà il commissario per la ricostruzione “Il commissario per la ricostruzione è stato individuato domani nella persona di Vasco Errani. E’ stato presidente dell’Emilia-Romagna che quattro anni fa ha subito un terremoto e oggi è in piedi e più forte di prima. Non cambiamo la squadra”.

Merkel: rapporti tra Roma e Berlino più intensi grazie alla stabilità “Fra Roma e Berlino le consultazioni sono più intense e la stabilità del governo guidato da Matteo Renzi ha implicato anche la stabilità dei rapporti italo-tedeschi. Auguro a Renzi di riuscire a portare avanti la sua agenda”.

Renzi: Casa Italia progetto serio, spenderemo ciò che serve “Noi utilizzeremo le regole europee, ma questo tipo di utilizzo lo faremo dopo un progetto molto serio e legato al buon senso e al futuro. Non faccio annunci show o shock, prenderemo tutto quello che serve ed è necessario, ma è fondamentale partire spendendo bene i soldi, in maniera del tutto trasparente”.

Merkel: flessibilità per la ricostruzione? Si troverà una soluzione “Penso che in Europa troveremo una soluzione. Sappiamo quale è il peso che sopporta il Paese e credo che in Europa si troverà una soluzione”. Lo ha detto la Cancelliera Angela Merkel in conferenza stampa con Matteo Renzi, rispondendo alla domanda di un giornalista tedesco circa l’apporto che la Germania può dare in Europa perché l’Italia possa avere margini di flessibilità sulle spese di lungo periodo per la ricostruzione post sisma.

Renzi: sull’immigrazione l’Italia non è al collasso “Cerchiamo di essere molto chiari, l’Italia non è al collasso, sta attraversando un periodo, da tre anni, in cui il numero dei migranti che arrivano è molto significativo. C’è qualche problema e dobbiamo affrontarlo, la Germania ha affrontato una situazione più grande di 10 volte l’anno scorso. Coloro che non hanno diritto di stare in Europa devono non solo essere riaccompagnati ma entrare in un progetto in cui l’Ue si fa garante che consente a queste persone di tornare a casa loro in condizioni di sicurezza”.

Merkel: aiuteremo l’Italia con relocation e rimpatri “Sul tema dell’immigrazione la Germania aiuterà l’Italia lavorando assieme su aspetti tecnici, come la fotosegnalazione, Frontex, la possibilità di rimpatri, ma anche politici parlando anche con la Commissione europea. La Germania parteciperà anche alla relocation degli immigrati, anche se abbiamo avuto un grosso numero di rifugiati. Quindi aiuteremo l’Italia. È importante che la registrazione avvenga in modo che si possa combattere l’illegalità per passare alla legalità”.

Vedi anche

Altri articoli