Il M5S sospende dalla corsa per il Campidoglio il prof negazionista

M5S
Activists of the anti-establishment 5 Star Movement gather in front of the ancient Colosseum in Rome, Sunday, April 21, 2013. A day after Italy's president was re-elected to an unprecedented second term, the leader of an anti-establishment movement says citizens' patience with traditional parties is wearing thin. Beppe Grillo, a comic who heads the Five Star Movement, has dismissed President Giorgio Napolitano's re-election as a bid by doomed parties to hang onto power. Grillo, whose party is the No. 3 bloc in Parliament, predicted in Rome on Sunday that traditional parties would "last a year." (AP Photo/Gregorio Borgia)

Dopo le polemiche di questa mattina arriva la “scomunica” per il candidato sindaco di Roma, Antonio Caracciolo

Dopo le polemiche di questa mattina arriva la “scomunica” per il candidato sindaco di Roma, Antonio Caracciolo, docente della Sapienza che definiva l’Olocausto una “leggenda”.

Secondo l’Ansa l’aspirante sindaco riceverà una comunicazione ufficiale di sospensione dalla competizione interna per le candidature pentastellate al Comune di Roma. Il motivo della sospensione – spiegano fonti parlamentari – è “il principio secondo cui la libertà di espressione è imprescindibile ma è altrettanto inderogabile la memoria di una delle pagine più buie e drammatiche della storia dell’umanità: l’Olocausto”.

Vedi anche

Altri articoli