Marine la vincitrice: “E’ una rivolta del popolo”

Francia
Marine Le Pen

L’estrema destra supera ogni aspettativa e diventa primo partito in sei regioni

Lei, la leader indicussa del Fn, Marine Le Pen stamane è apparsa comprensibilmente raggiante e ha commentato con entusiasmo l’affermazione del suo partito alle regionali francesi (è il primo partito con il 28% dei voti a livello nazionale ed è in testa in sei regioni su dodici): “E’ una rivolta del popolo. – ha detto questa mattina –  noi siamo un soffio di vento di libertà di rinnovamento per la Francia che porteremo avanti rispetto ai nostri avversari”.

Ha ancora detto la leader del Fn: “Possiamo dire che se si vota Front National si fanno scomparire i socialisti – ha aggiunto, in conferenza stampa a Lille – , decidere di ritirarsi dal ballottaggio in alcune regioni, a favore del centro-destra, è una scelta che segna l’inizio della scomparsa del partito socialista”.

Sotto il 27% il partito conservatore Les Républicains dell’ex presidente Nicolas Sarkozy, mentre è una sconfitta per i socialisti, al governo con il presidente François Hollande, che a queste regionali restano fermi al 23%, un dato negativo anche se non si tratta di un crollo. Il prossimo weekend quindi il Paese tornerà alle urne per il ballottaggio e bisognerà vedere nei prossimi giorni se ci sarà un’intesa anti-Le Pen, anche se il FN appare favorito in diverse regioni.

Il risultato delle regionali dimostra che i francesi sono “esasperati”, che la Francia ha troppo “indietreggiato e lo ha fatto soprattutto in questi ultimi quattro anni. E chiedono che non arretri più” ha commentato Sarkozy, il primo leader a intervenire dopo il deludente risultato elettorale.

Il Partito socialista ha vinto in sole due regioni, mentre, nelle altre dieci ha annunciato il ritiro delle proprie liste, dopo il rifiuto di ogni accordo anti-FN da parte di Sarkozy nelle regioni dove sono favorite Marine e Marion Le Pen.

Ecco quali sono i risultati da regione a regione in un grafico realizzato da Le Figaro:

Le Figaro

Le zone in rosa chiaro sono le regioni nelle quali hanno ottenuto la maggioranza il Partito socialista e la sinistra, quelle in blu il partito di Sarkoszy e la destra moderata, mentre le sei regioni in fucsia sono quelle in cui ha prevalso il Front National e l’estrema destra.

Vedi anche

Altri articoli