Il Financial Times si schiera con Renzi: “Ha ragione sul deficit”

Governo
Copies of the English edition of the Financial Times are handed out at the central station in Hamburg, Germany, 07 December 2012. After 13 years, the FTD sells its final issue. Photo: Bodo Marks

L’autorevole quotidiano inglese: “Mr Renzi ha ragione, un tentativo prematuro di ridurre il deficit sarebbe controproducente”

Nel confronto tra Roma e Bruxelles il Financial Times si schiera esplicitamente a favore di Matteo Renzi. È giusto proseguire con una politica espansiva, sostiene l’autorevole quotidiano economico con un editoriale, l’Italia ha i margini per farlo, perché il suo deficit “resta ben all’interno della soglia europea del 3 per cento del Pil, mentre i rendimenti dei titoli di Stato decennali sono inferiori al 2 per cento da più di un anno”.

“Cinque anni fa – viene messo in evidenza – l’Italia danzava sull’orlo di una crisi del debito, oggi appare in condizioni migliori e il sostegno della politica di bilancio ha avuto una parte in questo. Mr Renzi ha ragione – conclude il Financial Times – un tentativo prematuro di ridurre il deficit sarebbe controproducente”.

Il premier italiano “insiste che la crisi dei rifugiati e il terremoto hanno aumentato il fabbisogno. Anche se si tratta di pretesti, perché le poste in questione sono relativamente contenute, l’Italia ha comunque ragione a metterlo in rilievo. Grazie al contesto di supporto assicurato dalla politica monetaria, la politica di bilancio ha aiutato la crescita negli ultimi tempi ed è bene che continui a farlo”.

Vedi anche

Altri articoli