Il dialogo tra killer e testimone: “Io vittima di bullismo per sette anni”

Mondo
Cattura

Ecco lo scambio di battute tra l’autore della strage di Monaco e una persona affacciata a un balcone

Ecco la traduzione, da un testo in inglese pubblicato dal Daily Mail online, dello scambio di battute in dialetto bavarese tra l’autore della strage di Monaco e una persona affacciata a un balcone vicino al centro commerciale dove è avvenuta la strage.

Uomo sul balcone: “Sei uno stronzo del cazzo, ecco cosa sei…”.

Attentatore: “A causa vostra sono stato vittima di bullismo per sette anni…”.

Uomo sul balcone: “Coglione. Sei un coglione”.

Attentatore: “… e adesso devo comprare una pistola per spararvi”.

Uomo sul balcone: “Una pistola! Vaffanculo! Dovrebbero tagliarti la testa, stronzo”.

A questo punto l’attentatore e l’uomo sul balcone cominciano a urlare l’uno contro l’altro. L’uomo sul balcone sembra rivolgersi alle persone che stanno riprendendo la scena in video e dice riferendosi all’attentatore: “Ha una pistola, il tipo ha una pistola”.

Voce fuori campo: “Turchi del cazzo!”.

Uomo sul balcone: “Straniero del cazzo”.

L’uomo sul balcone si rivolge a qualcun altro: “Ehi! Quello ha una pistola! Ha caricato la sua pistola. Chiamate i poliziotti”.

Attentatore: “Io sono tedesco”.

Uomo sul balcone: “Tu sei un coglione, ecco cosa sei”.

Attentatore: “Smettetela di filmare!”.

Uomo sul balcone: “Tu sei un coglione. Che cazzo stai facendo?”.

Attentatore: “Si’ cosa, io sono nato qui”.

Uomo sul balcone: “Si’ e che cazzo credi di fare?”.

Attentatore: “Io sono cresciuto qui nella zona della Hartz 4″ (riferito al quartiere povero e abitato da percettori di sussidio pubblico, ndr).

L’uomo sul balcone e l’attentatore parlano allo stesso tempo.

Uomo sul balcone: “Si’, il trattamento e’ quello che fa per te”. Attentatore: “Io qui non ho fatto niente per (incomprensibile)… Per favore stai zitto’.

Uomo sul balcone: “Sei un pezzo di merda”.

Uomo sul balcone alle persone vicine: “Ehi, quello sta al piano superiore”.

La persona con la videocamera corre al riparo quando l’attentatore comincia a sparare e l’uomo sul balcone dà del “pezzo di merda” all’attentatore.

Uomo sul balcone: “Scommetto che da tempo stanno cacando nella tua testa”.

Attentatore: “No, non lo stanno facendo, non lo stanno facendo, questo  è il punto. Non lo stanno facendo”.

Vedi anche

Altri articoli