Il commando che ha colpito Parigi: tutti i nomi dei terroristi

Terrorismo
Parigi Abdelhamid Abaaoud

Chi sono i terroristi coinvolti nella strage di Parigi e nel raid di Saint-Denis?

Sono passati poco meno di dieci giorni dalla strage di Parigi e il quadro di chi c’è dietro all’attacco, seppure ancora non del tutto definito, si sta chiarendo.

Chi sono dunque i terroristi coinvolti?

La mente di questa operazione sarebbe Abdelhamid Abaaoud, 28 anni, belga.
Fa parte del gruppo di tre uomini sulla Seat nera che davanti ad un bistrot a Parigi ha fatto una strage.
In seguito è stato avvistato in metropolitana a Montreuil, lo stesso luogo in cui è stata ritrovata l’auto usata per l’attacco. Mercoledì si è fatto saltare nel covo di Saint-Denis.

La prima donna morta in Europa è invece la cittadina francese Hasna Ait Boulahcen, 26 anni, cugina di Abaaoud. E’ stata uccisa nello scontro a fuoco nel covo di Saint-Denis.

Sono invece 2 i kamikaze del tetro Bataclan, in cui sono morte 89 persone, fra cui la nostra connazionale Valeria Solesin: Ismael Omar Mostefai, 30 anni, francese e Samy Amimour, 28 anni, francese.

Tre i kamikaze che si sono fatti esplodere vicino allo Stade de France: Bilal Hadfi, 20 anni, francese residente in Belgio, Ahmmad al-Mohammad, probabile nome falso e un kamikaze sconosciuto, anche egli morto allo Stade de France.

C’è poi Brahim Abdeslam, 31 anni, e’ uno dei tre della Seat nera che spara sui bistrot, francese residente in Belgio, fratello del ricercato Salah; muore kamikaze nel ristorante Comptoir Voltaire.

Rimangono ancora ricercati alcuni degli attentatori. In particolare è ricercato in Belgio Salah Abdeslam, 26 anni, francese nato in Belgio, guidava la Clio nera ritrovata parcheggiata a Montmartre. Probabilmente, pur avendo la cintura da kamikaze, non si fa esplodere. Legati al nome di Salah sono stati arrestati Hamza Attou, 21 anni, e Mohamed Amri, 27, belgi,  accusati di essere partiti con una Golf da Bruxelles per andare a prendere Salah a Parigi la sera del 13 novembre per riportarlo in Belgio.  Arrestato anche Abraimi Lazez, 39 anni, marocchino residente in Belgio, complice di Salah, lo avrebbe portato nella zona di Bruxelles con la sua Citroen.

E’ ricercato invece Fabien Clein, 37 anni, francese, la “voce” delle rivendicazioni dell’Isis.

Rimane il mistero per l’identità dell’uomo ucciso nei raid di Saint-Denis, non risulta schedato dai servizi segreti francesi.

Vedi anche

Altri articoli