Il ciclismo femminile regala la terza medaglia all’Italia. Elisa Longo Borghini è bronzo

Olimpia
epa05462094 Cyclists in action during the women's Road Cycling race of the Rio 2016 Olympic Games at Fort Copacabana in Rio de Janeiro, Brazil, 07 August 2016.  EPA/ALEJANDRO ERNESTO

Oro per l’olandese Van Der Breggen, argento Emma Johansson. Giù dal podio la Abbott raggiunta a 150 metri dal traguardo

Avevamo lasciato il circuito olimpico di Rio con le immagini della caduta di Vincenzo Nibali che ha precluso la possibilità di una possibile medaglia nella gara in linea maschile. Oggi l’immagine è decisamente diversa, con la gioia di Elisa Longo Borghini, che dopo un inseguimento di 15 Km, condotto insieme alla medaglia d’oro Anna Van Der Breggen e all’argento Emma Johansson, riesce a conquistare il bronzo a scapito di una meravigliosa Mara Abbott, raggiunta a 150 metri dal sogno olimpico e finita giù dal podio.

La gara è esplosa sulla salita di Vista Chinesa, dove Mara Abott e Annemiek Van Vleuten staccano tutte. Come ieri il colpo di scena avviene in discesa con l’olandese Van Vleuten cade lasciando sull’asfalto il sogno olimpico e lasciando sola l’americana Abbott.

I 10 km di pianura, però, sono stati fatali per l’americana e così da dietro Van Der Breggen, Longo Borghini e Johansson riescono a coronare l’inseguimento e a salire sui tre gradini del podio. La grande gioia delle tre fa da contraltare alla disperazione della Abbott che vede svanire il suo sogno olimpico a pochi metri dalla linea d’arrivo.

Vedi anche

Altri articoli