Il bel Trudeau, il leader che vuole il faccia a faccia in tv con le persone

Mondo
trudeau-cabinet-20151102

Il giovane leader canadese sta cambiando il volto del suo Paese e ha fatto innamorare anche la Regina Elisabetta

Bello, sexy ed impegnato: è trudeaumanania in Canada, ma non solo. Justin Trudeau, 43 anni, dall’ottobre scorso è il Primo Ministro canadese. Figlio d’arte, il padre fu primo ministro negli anni 70, liberale e di sinistra, è sposato ed è padre di tre figli. E’ il secondo primo ministro più giovane della storia canadese e tra i paesi del G7, ma solo dopo il nostro Matteo Renzi.

La sua particolarità? Essere un grandissimo comunicatore. In questi anni di impegno politico sono rimaste nella memoria tante iniziative volte a sensibilizzare i canadesi sui temi più disparati: baciare uomini per i matrimoni gay, combattere a boxe contro gli avversari politici ma anche farsi immortalare mentre fa meditazioni yoga o balla in maschera. Per non parlare dell’uso, molto sapiente, dei social network: rimarrà nella storia lo scambio di tweet con la Regina Elisabetta.

regina  trudeau

L’ultima novità, che è piaciuta moltissimo ai suoi concittadini, è l’interrogazione popolare in tv. Trudeau nel suo studio ad Ottowa ha ricevuto, singolarmente, dieci canadesi che si sono fatti portavoce dei problemi della gente comune e hanno preteso dal premier liberale una risposta convincente. Il tutto ripreso dalle immancabili telecamere della tv nazionale CBC, che ha poi trasmesso alcuni estratti dell’interrogazione. Il format del “Face to Face” ha immediatamente riscontrato un successo strabiliante di pubblico e la sua popolarità è arrivata alle stelle.

Il New York Times lo ha eletto, infatti, il premier più “cool” del momento e di certo l’incoronamento ha giovato anche al Canada, portando un’attenzione mai avuta prima. “Da quando ha vinto le elezioni, Mister Trudeau ha assunto il ruolo di leader mondiale con un cuore” ha scritto il NYT. Come non ricordare il suo benvenuto al primo aereo di rifugiati siriani, accolti dalle parole “Siete in salvo a casa, ora”, aiutandoli ad indossare dei cappotti i per sopportare il termometro sotto zero.

canada-rifugiati-siriani-accolti-aeroporto-justin-trudeau-primo-ministro-orig_main

Ma non è solo la bellezza o il cuore a convincere i canadesi. Trudeau convince anche per le sue politiche di sinistra: attenzione all’ambiente, diritti per gli indigeni canadesi, tasse più alte per i più ricchi e legalizzazione della marijuana sul modello del Colorado.

Le aspettative su Trudeau jr sono molto elevate: in molti, anche nel nostro Paese, guardano con interesse per vedere se riuscirà a dare un volto nuovo al Canada. Per adesso sembra che ci stia riuscendo con un gran successo.

 

Vedi anche

Altri articoli