“Il 2016 l’anno della fiducia”. Cosa ha detto Renzi a Repubblica Tv, in 10 pillole

Politica

Dagli ultimi attentati terroristici al reato d’immigrazione clandestina, dalla vicenda Quarto alle banche, dal rapporto con la Merkel alla politica economica europea: Matteo Renzi ospite di Repubblica Tv

Ecco, in sintesi, come Matteo Renzi ha risposto alle domande di Claudio Tito.

Solidarietà al popolo turco, battaglia durissima contro terrorismo
“Esprimo la solidarietà italiana del Governo e del popolo italiano al popolo turco. Accettiamo il fatto che contro il terrorismo ci sia da combattere una battaglia durissima”.

Il reato di immigrazione clandestina verrà tolto ma solo insieme a pacchetto governo
“Il reato di immigrazione clandestina sarà tolto quando sarà chiaro il pacchetto del governo su questa materia. Non possiamo pensare che davanti a quella che è la percezione dell’opinione pubblica, imponiamo delle ricette calate dall’alto senza tenere conto della realtà. Il reato di immigrazione clandestina verrà abolito perché non serve a niente, ma solo insieme a processi di espulsione più veloci e pene più severe”.

Riforma costituzionale semplifica Paese. Se perdiamo referendum smetto di fare politica
“La nostra riforma semplifica il Paese: un solo voto di fiducia, stop a bicameralismo paritario, meno politici. Se perdo il referendum non solo vado a casa, ma smetto proprio di fare politica perché finalmente c’è responsabilità da parte di chi governa. Se vinciamo non si va subito alle elezioni, il nostro intendimento è arrivare alla fine della legislatura. Nel 2017 ci sarà il congresso del Pd e nel febbraio del 2018 andremo a votare. Io la vedo così”.

M5S ha perso monopolio della morale, ora lo sanno anche gli elettori
“Io sono per il garantismo più totale, è un valore costitutivo dell’identità della sinistra. Detto questo, la vicenda di Quarto segna un dato oggettivo: la sindaca ha chiesto aiuto ai dirigenti del suo partito ed è profondamente ingiusto buttare la croce addosso a lei. L’idea che i 5 stelle avessero il monopolio della morale per noi non è mai esistita, adesso è chiaro anche agli elettori. Noi nel Pd la pulizia l’abbiamo fatta, la facciamo tutti i giorni e non guardiamo in faccia a nessuno, come dimostra la vicenda di Francantonio Genovese. I grillini pensavano di essere immuni, in realtà non lo sono”.

Giachetti candidato sindaco a Roma? Conosce la città e crede nelle battaglie che fa
“Giachetti sarà il candidato del Pd a sindaco di Roma? Lo decideranno le primarie. Giachetti vincerà le primarie? Non voto a Roma. Giachetti sarà candidato alle primarie? Sicuramente è uno che conosce Roma, uno crede nelle battaglie che fa. E’ romano e romanista, deciderà lui”.

Rivendico il decreto su banche, abbiamo salvato milioni di correntisti e non abbiamo scheletri nell’armadio
“Sulla questione banche vogliamo la commissione parlamentare. Quello che non vogliamo sono i processi show che non tengono conto dei contenuti. Le banche che abbiamo salvato sono oggi banche solide, sono stati salvati milioni di correntisti e migliaia di posti di lavoro, lo rivendico. C’è stato un impatto pesante sugli obbligazionisti subordinati. Chi è stato truffato verrà risarcito, chi ha sbagliato pagherà. Col nostro governo non ci sono impuniti. Noi siamo quelli che hanno fatto il decreto sulle popolari, noi il sistema bancario lo vogliamo cambiare. Fa bene Maria Elena Boschi a non dimettersi anche nel caso in cui padre fosse indagato, se c’è un governo che non ha conflitti d’interessi in questa vicenda quello è il nostro”.

Rapporto con Merkel ottimo ma Italia non va a prendere ordini in Europa
“Il mio rapporto personale con Angela Merkel è ottimo, sarò da lei a fine mese, c’è una partnership strategica tra Germania e Italia che nessuno metterà in discussione. Detto questo, io rappresento un grande Paese in Europa. L’Europa siamo noi, ho chiesto che le regole che vengono applicate per l’Italia vengano applicate anche per gli altri. Io non vado a prendere ordini in Europa, abbiamo fatto le riforme, siamo un Paese che dà 20 miliardi tutti gli anni e ne porta via 11, siamo un Paese donatore.

Politica economica europea è da cambiare: più lavoro, meno austerity
“Cosa succede se Bruxelles boccia la legge di stabilità ad aprile? Il discorso non può essere fatto sullo 0,2 o 0,1%. Il mio modello di politica economica è Obama. L’America negli ultimi sette anni ha dimezzato la disoccupazione, l’Europa no. L’Europa ha pensato solo all’austerity e al rigore, secondo me è una politica economica sbagliata. Cambiare la politica economica, a trattati vigenti, si può fare. Io rispetto le regole ma il tasso di disoccupazione deve andare giù. Io voglio un’Europa sociale”.

Vorrei che il 2016 sia l’anno della fiducia
“Bisogna restituire agli italiani la fiducia. Questo è un Paese che deve smettere di autoinfliggersi punizioni. I gufi sono quelli che fanno la ola quando c’è una crisi occupazionale, che fanno il tifo contro l’Italia, non contro Matteo Renzi. Vorrei che il 2016 sia l’anno della fiducia”.

Fiorentina campione d’Italia? Spero in Italia campione d’Europa
“Non ho niente contro i miei colleghi europei. Ma se vincessimo gli europei del 2016, mi darebbe una grandissima soddisfazione. Convocherei un consiglio dei ministri straordinario… Spero che Conte & co. ci diano questa soddisfazione, anche se è difficile…”.

 

Vedi anche

Altri articoli