I migliori 10 libri del 2015 scelti dalla libreria indipendente “Empatia”

Libri
Schermata 12-2457379 alle 22.49.26

Quali sono stati i migliori libri di questo 2015? Chi può rispondere se non i librai indipendenti che per tutta la stagione hanno fatto innamorare le persone della lettura?

Volevamo offrirvi una selezione di dieci tra i migliori libri usciti quest’anno e abbiamo pensato di dar voce ad una libreria indipendente.

Consapevoli del fatto che in Italia esistono realtà che, grazie alla passione e alla competenza di chi le anima, assolvono ad un compito di grande rilevanza sociale, “mettersi al servizio dei libri e delle loro storie”, anticipiamo con questo articolo una rubrica sulle librerie indipendenti e i consigli di lettura che troverà spazio dal prossimo anno qui sul sito de l’Unità.
“Abbiamo passato e continuiamo a passare ore alla ricerca del titolo giusto, andando a ripescare libri che magari hanno avuto poca fortuna e scegliendo con cura tra le novità di piccoli e grandi editori” ci dice Franco Di Battista, che insieme a Rachele Palmieri gestisce lo spazio libri di Empatia, una libreria caffè di Teramo che è diventata un vero e proprio punto di riferimento culturale per la gente del posto.

Schermata 12-2457379 alle 23.27.21“L’ idea fondante è che vogliamo che la nostra sia una libreria per i lettori e non per gli editori o per gli autori. Questa idea si è concretizzata principalmente con “la presentazione del lettore”: invece di invitare critici o giornalisti, della presentazione si occupano uno o più lettori che hanno scelto e amato quel testo”.
Intorno ad Empatia e alle sue attività si è sviluppato un numeroso nucleo di persone: individui di tutte le età, alcuni dei quali hanno scoperto il piacere della lettura grazie alla dedizione di questi speciali librai:
“L’età dei frequentatori del locale va dai 15 ai 70 anni” continua Franco “gente affamata e curiosa che vuole parlare e confrontarsi e avere consigli e parlarti delle sue storie e poi farti tornare indietro le storie dei libri che gli hai consigliato cambiandole e arricchendole sempre un po’. Insomma, insieme a tutti ci sentiamo parte di un circolo virtuoso: una piccola comunità delle lettere in provincia”.

Ecco quindi la lista”personale e sicuramente manchevole” dei migliori libri del 2015 targata Empatia:

Luciano FuneSchermata 12-2457379 alle 22.31.30ttaDalle rovine, (Tunué)
Per la potenza delle voci che provengono dalle rovine; perché ci spiegano che la paura è l’ultima cosa di cui preoccuparsi.

Tommaso PincioPanorama, (NN)
Un romanzo in cui tutto si mescola e ci trascina via. Forse la lettura, nel suo senso più alto, è un esercizio che basta a se stesso.

Serena VitaleIl defunto odiava i pettegolezzi, (Adelphi)
Majakovskij: la sua morte e la sua Russia dissezionate da una scrittrice sopraffina travestita da anatomopatologa e detective.

Schermata 12-2457379 alle 23.10.11David James PoissantIl paradiso degli animali, (NN) [trad. Gioia Guerzoni]
Un libro di racconti, crudeli e teneri insieme, scritto senza usare “trucchi da quattro soldi”.

Lawrence WrightLa prigione della fede, (Adelphi) [trad. Milena Zemira Ciccimarra]
Un’indagine giornalistica su Scientology, per quanto ampia e documentata, che diventa altro: spy story, biografia del fondatore, compendio della fragilità della natura umana.

Marlon JamesBreve storia di sette omicidi, (Frassinelli) [Paola D’Accardi]
James trova il bandolo di una matassa complicatissima e lo districa per noi. Trent’anni di storia della Giamaica come nessuno ce li aveva mai raccontati prima.

Stefano Anastasia, Valentina Calderone, Luigi Manconi, Federica RestaAbolire il carcere, (Chiarelettere)

Avevamo deciso di non inserire libri che avevamo presentato qui da noi, ma in questo caso facciamo un’eccezione per qualcosa che va oltre il libro. Per un mondo più sano e consapevole, anche noi diciamo no al carcere.
Schermata 12-2457379 alle 22.36.08

Miriam ToewsI miei piccoli dispiaceri, (Marcos y Marcos) [trad. Maurizia Balmelli]
Dove non arriva l’ironia arriva l’amore: un romanzo che parla di vita e di morte con la freschezza di Quattro matrimoni e un funerale.

François WeyergansFranz e François, (L’orma) [trad. Stefania Ricciardi]
Aspettavamo questa traduzione da anni, e finalmente ce la regalano L’orma e Stefania Ricciardi. “Uccidi il padre”, ma fallo con tenerezza.

Marilynne RobinsonLila, (Einaudi)[trad. Eva Kampmann]
Se non siete mai stati a Gilead, partite da lì, e in ogni caso leggete la Robinson, soprattutto voi che amate Faulkner.

Vedi anche

Altri articoli