I francesi sono con Hollande: plebiscito per le scelte del governo

Terrorismo
epa04988840 French President Francois Hollande (R), Interior minister Bernard Cazeneuve (C) and general director of the gendarmerie nationale General Denis Favier attend a meeting with French gendarmerie representatives at the Elysee palace in Paris, France, 22 October 2015. French police officers protested for more resources and improved security measures in their work environment on 14 October.  EPA/CHRISTIAN HARTMANN / POOL MAXPPP OUT

Il gradimento per le misure messe in campo dal governo (dallo stato d’emergenza ai controlli alle frontiere) supera il 90% dei consensi


La stragrande maggioranza dei francesi approva le misure messe in campo dal governo per combattere la minaccia terroristica dopo gli attacchi di venerdì 13 novembre a Parigi. Lo afferma un sondaggio IFOP pubblicato da Ouest France.

In particolare, la proroga di tre mesi dello stato di emergenza è approvata dal 91% degli intervistati, il ripristino dei controlli alle frontiere dal 94% e l’abolizione della cittadinanza francese per quelle persone che violano gli interessi fondamentali della nazione “raggiunge il 95% di pareri favorevoli”.

“Mentre tradizionalmente, tutti gli annunci fatti in questi anni da Francois Hollande riscontrano il sostegno degli elettori socialisti e le aspre critiche dell’elettorato di destra e in particolare del Fronte Nazionale, questa volta è proprio da destra che arriva una vera e propria acclamazione“.

L’indagine è stata condotta online dal 18 al 20 novembre, con un campione di 1.018 persone rappresentativo della popolazione francese dai 18 anni in su. Un’altra indagine per Elabe datata giovedì ha dato più o meno gli stessi risultati.

Mai come oggi, la Francia è a fianco del suo inedito e imprevisto commander-in-chief, Francois Hollande.

(Nel video il momento della dichiarazione dello stato d’emergenza)

 

Vedi anche

Altri articoli