Guida alle primarie di Milano: come, dove e quando si vota

Milano
Milano-Seggi-Web-sito

6- 7 febbraio. Dai candidati ai seggi, dal regolamento alla carta dei valori: tutto ciò che c’è da sapere sulla due giorni del centrosinistra milanese

Sabato 6 e domenica 7 febbraio i cittadini milanesi sono chiamati a scegliere il candidato del centrosinistra che correrà per la carica di Sindaco alle prossime elezioni amministrative che si svolgeranno nella primavera di quest’anno.

Un appuntamento molto atteso, al termine di una campagna elettorale bella e partecipata, sostanzialmente corretta ma che non ha risparmiato qualche sana scintilla.

I candidati sono, in rigoroso ordine alfabetico:

Francesca Balzani
Quarantanovenne, genovese d’origine, sposata con tre figli. Avvocato, eurodeputata del Pd dal 2009, nel 2013 viene chiamata da Giuliano Pisapia nel 2013 per ricoprire il ruolo di assessore al Bilancio del Comune di Milano. Dal 2015 è vicesindaco e presiede la Commissione Finanza Locale di ANCI.

Antonio Iannetta
Manager del sociale, laureato in matematica, fisica e scienze naturali. La sua esperienza professionale si sviluppa all’interno di UISP (Unione Italiana Sport Per tutti), associazione che promuove il diritto allo sport come concreta prospettiva di una migliore qualità della vita, di cui diventa presidente della sezione milanese.

Pierfrancesco Majorino
Scrittore, nato a Milano nel 1973, ha un figlio. Dal 2011 è assessore alle Politiche sociali della Giunta Pisapia. In politica fin da ragazzo si è sempre definito orgogliosamente di sinistra. Da assessore ha prestato molta attenzione ai temi sociali: lotta alle povertà, servizi per le persone con disabilità, assistenza a famiglie e anziani, diritti civili.

Giuseppe Sala
Nato a Milano nel 1958, laureato alla Bocconi. Ha lavorato con ruolo manageriali in Pirelli e poi in Telecom, da gennaio 2009 a giugno 2010 è Direttore Generale del Comune di Milano. Definisce la sua esperienza alla guida di Expo 2015 come “la più bella, la più completa e la più emozionante che abbia mai vissuto”.

Chi può votare
Possono votare tutti i residenti nel Comune di Milano che hanno compiuto il sedicesimo anno di età inclusi i cittadini dell’Unione Europea o di altri Paesi, residenti a Milano, in possesso di carta d’identità e di regolare permesso di soggiorno. Il voto infatti non richiede l’iscrizione ad alcun partito.

Quando si vota
Sabato 6 febbraio dalle ore 8.00 alle 18.00 e domenica 7 febbraio dalle ore 8.00 alle 20.00. Sabato verrà aperto solo 1 seggio per ognuna delle 9 Zone della città. L’accesso a ogni seggio è riservato ai residenti della medesima zona di riferimento. Domenica saranno invece aperti tutti i circa 150 seggi previsti.

Dove si vota
Si vota nel seggio collegato alla propria residenza, scegliendo un solo candidato alla carica di Sindaco. Per sapere qual è il seggio che corrisponde alla propria residenza e l’indirizzo del luogo dove recarsi per votare si può consultare il sito www.primariemilano.it oppure telefonare al numero fisso 02 84232959 oppure mobile 346 0715475 o recarsi in un circolo del PD o di SEL.

Come si vota
Per votare è necessario: recarsi al proprio seggio, portare il documento d’identità, sottoscrivere l’adesione alla Carta dei Valori del Centrosinistra, versare un contributo minimo di 2 euro che saranno usati per coprire i costi organizzativi delle primarie, barrare sulla scheda il nome del candidato.

Vedi anche

Altri articoli