Grillo: “Sbattiamogli il No in faccia”. Il Pd attacca sulle firme false

M5S
Roma, 26 nov. (askanews) - "In questa settimana ci giochiamo tutto in modo straordinario, questo è uno dei voti più importanti che possiamo fare. Dobbiamo prendere lo scettro del no e sbatterglielo in faccia". Lo ha detto Beppe Grillo, concludendo il suo comizio alla Bocca della Verità a Roma. 

"Hanno detto - ha aggiunto - che siamo in crisi, che siamo in crisi a Roma, che il sindaco non fa niente, che c'è gente che trama, che a Palermo succedono dei casini. Non sopportano questo Movimento perchè rappresentiamo quello che vorrebbero essere loro, siamo loro da giovani".

“Dobbiamo prendere lo scettro del no e sbatterglielo in faccia” ha detto Beppe Grillo, concludendo il suo comizio alla Bocca della Verità, a Roma, per ribadire il No al referendum

Manca una settimana al voto per il referendum costituzionale e il leader del Movimento 5 stelle, Beppe Grillo, durante la marcia per il No a Roma, torna all’attacco del premier: “In questa settimana ci giochiamo tutto in modo straordinario, questo è uno dei voti più importanti che possiamo fare. Dobbiamo prendere lo scettro del no e sbatterglielo in faccia. Hanno detto che siamo in crisi, che siamo in crisi a Roma, che il sindaco non fa niente, che c’è gente che trama, che a Palermo succedono dei casini. Non sopportano questo Movimento perché rappresentiamo quello che vorrebbero essere loro, siamo loro da giovani”.

E avverte: “Andremo dal presidente della Repubblica che deciderà se andare o no alle elezioni. Noi vogliamo le elezioni”, ha annunciato il leader ai cronisti che gli chiedono cosa succederà se vince il voto contrario al referendum, risponde: “Noi vogliamo che il popolo italiano decida da chi vuole essere governato”.

Per il leader M5s il presidente del Consiglio “è come una bolla di sapone” e questa riforma costituzionale “ci porta indietro di 20 anni”. E di nuovo avvisa: “Non permetteremo a dei killer seriali di appropriarsi della nostra vita e della vita dei nostri figli: questo non è un voto pro o contro la Costituzione, li dobbiamo mandare a casa”.

Da Genova, il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, impegnato in un’iniziativa per il Sì replica, rispondendo: “Il vostro concittadino di Sant’Ilario quando ha iniziato a fare politica mi faceva ridere, anzi mi faceva ridere anche prima. Voleva abbassare i quorum del referendum come prevede la riforma, una buona notizia per l’M5s, e soprattutto contiene i costi della politica. Ma vota No. La riduzione dei costi non è l’argomento principale, ma ce l’hanno chiesta tutti”, ribadisce il premier. “Chi vota Sì riduce le immunità a 730 parlamentari, chi vota no la lascia a 950 parlamentari”.

Su twitter i parlamentari del Pd  hanno commentato la manifestazione dei 5stelle a Roma: i senatori Stefano Esposito, Francesca Puglisi e Stefano Collina scrivono: “Dicono che sono 20.000, esattamente come dicono che le firme sono vere e che le autosospensioni sono avvenute. A Roma #5stelle4gatti”. Francesca Puglisi: “Tra 20.000 e 1000 c’è giusto la stessa differenza che c’è tra firme false e firme vere…”. Stefano Collina: “sono andati alla Bocca della Verità per prendere un’altra volta in giro i cittadini? Altro che 20.000 la questura dice 1000!”. Andrea Marcucci rimarca: “le adunate di Grillo fanno la fine del voto on line dei probiviri: stesso flop. Altro che ventimila”. Edoardo Patriarca, invece, entra nel merito delle parole di Grillo: “”E’ Grillo che ci riporta alla preistoria, un conservatore così non si vedeva a decenni, davvero un conservatore massimo”. Alessia Rotta, della segreteria del Partito Democratico, aggiunge: “Grillo, Di Maio, Di Battista, oggi sulle firme false direte qualcosa o ci racconterete le solite bugie? Come le firme, oggi avete moltiplicato il numero dei partecipanti alla manifestazione. Un vero flop, considerando che la state facendo nella città del sindaco Raggi, quello che definite un fiore all’occhiello. Con voi da Bocca della Verità siamo alla Bocca dell’Omertà. Un consiglio: le mani tenetele in tasca. E’ meglio”.

Vedi anche

Altri articoli