Grillo peggio di Salvini, battutaccia sul neo sindaco di Londra

M5S
Beppe Grillo durante il suo spettacolo "Grillo vs Grillo" al teatro Obi Hall di Firenze, 09 maggio 2016.
ANSA/MAURIZIO DEGL'INNOCENTI

Il comico genovese come riporta Repubblica nel suo show a Padova ha commentato l’elezione di Sadiq Khan

Continua il tour del comico genovese nei teatri italiani. Ieri sera lo spettacolo faceva tappa a Padova, dove Beppe Grillo si è esibito al Gran Teatro Geox davanti a 2500 persone. Tra una battuta di poco gusto sul governatore siciliano Crocetta “Si è fatto lo sbiancamento anale” e qualche comandamento per gli adepti cinquestelle “Noi ti diamo un programma e tu candidato se non lo rispetti sei fuori. Semplice. Nessuna decisione calata dall’alto” lo spettacolo scorre tra risate e applausi del pubblico pagante.

Come riporta il quotidiano La Repubblica, Grillo ha dedicato un breve passaggio a Sadiq Khan neo eletto sindaco di Londra. Di origine pakistana e musulmano il politico laburista è da qualche anno sulla scena politica inglese. Ma il comico genovese dopo aver sottolineato la straordinarietà dell’elezione di “un bangladesciano” a sindaco della capitale britannica è andato oltre: “Voglio poi vedere quando si fa saltare in aria a Westminster…“. Una battuta che dietro la satira mostra un estremismo che dimostra la compatibilità del MoVimento con gli alleati europei dell’Ukip.

Affermazioni del genere non sono satira, ma alimentano paure nei confronti di una comunità che in tutta Europa sta cercando di entrare a far parte della vita pubblica, spesso osteggiati e minacciati dagli estremisti che non fanno di tutto perché la comunità islamica sia isolata nei paesi europei.

Nemmeno il leader leghista Matteo Salvini, che sulla leva della paura dell’invasione islamica gioca gran parte della sua linea politica, è mai arrivato ad esprimere considerazioni così pesanti. Ma si sa la campagna elettorale è in corso e anche i voti degli estremisti fanno comodo per cercare di vincere in qualche comune.

Scrivi la tua opinione su Unità.tv

Vedi anche

Altri articoli