Grillo: “A Roma servono i separatori di rifiuti”. Ma nella Capitale ci sono già

Roma
grillo

“Un approfondimento tecnico da bar dello sport”, ha commentato il ministro dell’Ambiente Galletti

Beppe Grillo torna dal suo blog a lanciare proposte per la soluzione dell’emergenza rifiuti. “Con un approfondimento tecnico da bar dello sport”, ha commentato il ministro dell’Ambiente Galletti. Infatti Grillo propone come modello per lo smaltimento dei rifiuti la città di Barcellona: la città catalana, sottolinea il leader del M5s, ha dei “separatori di immondizia” e propone di istallarne due nella Capitale, “uno a Roma nord e uno a Roma sud, 2000 tonnellate a testa e risolviamo finalmente il problema dei rifiuti di Roma”.

 

Una proposta sensata, infatti la Capitale i questi separatori di immondizia ce li ha già, come fa sapere la Regione Lazio in una nota: “Di separatori di immondizia Roma ne ha 4 (i TMB) mentre Barcellona ha due mega-inceneritori ed una grande discarica. Se il modello è quello, Beppe Grillo dica, almeno, dove mettere la discarica: anche alla catalana, a noi va bene!”, commenta l’assessore ai Rapporti con il Consiglio, Ambiente, Rifiuti della Regione Lazio, Mauro Buschini.

“Il progetto degli Ecodistretti di Ama – ricorda Buschini – prendeva spunto proprio dagli Ecoparque di Barcellona, ma con la variante di eliminare gli inceneritori (presenti, invece, negli Ecoparque catalani). A bocciare gli Ecodistretti è stata il sindaco grillino di Roma, Virginia Raggi. Comunque, per ulteriori informazioni, Grillo ed i suoi possono andare sul sito www.amb.cat (sito ufficiale dell’area metropolitana barcellonese), dove si riferisce che, nel 2016, l’Amb ha 3 inceneritori e 1 discarica in esercizio. Tutto scritto e noto a tutti. Quasi a tutti. Ribadiamo, come riaffermato anche oggi dal presidente Zingaretti, che la Regione è pronta ad aiutare Roma ad uscire da questa difficile situazione. Si deve aprire una nuova fase basata sulla collaborazione e sulla correttezza”.

 


card_nuova

Vedi anche

Altri articoli