Grecia, Atene prepara un piano riforme da 12 miliardi in 2 anni 

Grexit
ue-grecia_unita

Le misure con cui Tsipras cercherà di convincere i suoi creditori, stando a indiscrezioni della stampa greca, si baserebbero su aumenti dell’Iva e riforme fiscali: 12 miliardi di euro da realizzare in due anni

Dopo la richiesta di ieri del governo greco al fondo Esm, Atene prepara un pacchetto di riforme da 12 miliardi di euro da presentare entro venerdì a Bruxelles. Verrà poi esaminato sabato dall’Eurogruppo e approvato, si spera, al consiglio europeo previsto per domenica.

Le misure con cui Tsipras cercherà di convincere i suoi creditori, stando a indiscrezioni della stampa greca, si baserebbero su aumenti dell’Iva e riforme fiscali. Si tratta di 12 miliardi di euro da realizzare in due anni, rivela il giornale ellenico Kathimerini. Il quotidiano Naftemporiki, invece, riporta come siano stati proposti aumenti delle tasse per trovare i soldi: un aumento delle imposte sulle società al 28% dal 26%; un aumento dell’Iva sui beni di lusso dal 10 al 13%; un aumento dell’Iva sui prodotti alimentari trasformati, ristoranti, trasporti e alcuni servizi sanitari offerti dal settore privato dal 13 al 23%; un aumento dell’Iva per gli hotel al 13 dal 6,5%. Le isole greche dovrebbero tuttavia continuare a godere delle agevolazioni fiscali che i creditori internazionali avrebbero voluto che fossero cancellate.

Oggi siamo in una situazione nuova, spiega il ministro del Tesoro italiano, Pier Carlo Padoan, in un’informativa al Senato sulla crisi greca., confermando la la linea del governo italiano più volte espressa. Dopo aver ricordato che “l’Italia ha sempre lavorato per favorire il raggiungimento di un accordo“, il ministro sottolinea come da parte dei creditori ci siano stati “irrigidimenti crescenti “,  mentre sul fronte greco si sia “mantenuto un comportamento spesso sconfortante”.

Il presidente dell’Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, chiede a Bce, Commissione Ue e Fmi di verificare se sussistano le condizioni per rispondere alle proposte di Atene. Ma lo scoglio da superare è complesso. “Non so, questa volta è veramente difficile” confessa il presidente della Bce, Mario Draghi  Draghi sull’aereo che da Bruxelles lo riporta a Roma, secondo quanto riporta Il Sole 24 Ore. 

Vedi anche

Altri articoli