Gp Qatar, si ricomincia da Lorenzo. Valentino giù dal podio

MotoGp
epa05221238 Spanish MotoGP rider Jorge Lorenzo of the  Movistar Yamaha MotoGP team  prepares for the qualifying session for the Motorcycling Grand Prix of Qatar at the Losail International Circuit in Doha, Qatar, 19 March 2016.  EPA/STR

Il campione del mondo vince la prima gara della stagione. Grandissimo Dovizioso, su Ducati, che precede Marquez. Rossi quarto, Iannone cade

Doveva essere un gran premio equilibrato e così è stato. I più forti stanno insieme per gran parte della gara ma alla fine la spunta Jorge Lorenzo su Yamaha, grazie alla sua proverbiale costanza. Dietro di lui, tutti a meno di due secondi di distacco, uno splendido Andrea Dovizioso su Ducati, Marc Marquez su Honda e Valentino Rossi su Yamaha. Più staccata l’altra Honda di Dani Pedrosa. Peccato per la scivolata di Andrea Iannone che stava viaggiando a ritmi altissimi insieme ai primi della classe.

La cronaca della gara

Parte forte Jorge Lorenzo che, come suo solito, prova subito a martellare tempi veloci fin dai primi giri. L’idea di fare il vuoto fin dai primi giri, però, non funziona. Le due Ducati di Andrea Iannone e Andrea Dovizioso, infatti, sono velocissime in rettilineo e mettono la carena davanti al campione del mondo. Non perdono contatto Marc Marquez e Valentino Rossi e i cinque si staccano dal resto del gruppo. A 16 giri dalla fine, però, Iannone scivola e dice addio alla gara. Nel frattempo Lorenzo ritrova la testa della classifica ma è ancora tallonato da Dovizioso, Marquez e Rossi.

A 11 giri dal termine Jorge dà uno scossone alle gara, firmando il giro veloce e innalzando il ritmo. Dovi e Marquez sembrano reggere il ritmo del porfuera mentre Rossi fa più fatica e si stacca un po’, anche se a 8 giri dal termine piazza un inaspettato giro veloce. Le posizioni a 6 giri dalla fine si vanno però definendo e il quartetto comincia a essere un po’ sfilacciato: Lorenzo in testa e dietro di lui, nell’ordine Dovizioso, Marquez e Rossi.

Il quartultimo giro non verrà ricordato con piacere dai due italiani: Valentino, in pieno recupero, va largo e perde ulteriore contatto con i primi tre. Dovizioso commette un incertezza e Marquez lo infila, conquistando la seconda posizione. Ora, però, con Lorenzo lanciato verso la vittoria, a 2 giri dalla fine, il terzetto Marquez-Dovi-Rossi è compatto e si gioca le due posizioni più basse del podio. La bagarre finale è tutta tra il ducatista e il pilota della Honda e alla fine la spunta l’italiano.

Vince Lorenzo davanti a Dovizioso, Marquez e Rossi.

 

Vedi anche

Altri articoli