Gli Eagles of Death Metal tornano a Parigi

Parigi
Jesse Hughes (C), the frontman of the US band Eagles of Death Metal, with guitarist Dave Catching (R) looking on, reacts as he pays his respects to the victims of the 13th November Attacks in front of the Bataclan in Paris, France, 08 December 2015. The Eagles of Death Metal band had been on stage for an hour on 13 November when terrorists barged in and opened fire, killing 89 people including the band's merchandise manager, Nick Alexander. The rock band whose concert became the scene of a terrorist massacre at the Bataclan music club in Paris announced that they wanted to return to perform there again.  ANSA/YOAN VALAT

A 3 mesi dalla strage del Bataclan il gruppo californiano riprende il tour europeo e torna a suonare nella capitale francese

Sono passati 3 mesi da quel venerdì sera che ha sconvolto Parigi e la vita di milioni di persone. Dopo gli attacchi di Parigi la vita nelle città occidentali è cambiata, le città sono molto più sorvegliate e sotto la consueta vita di tutti i giorni. Quella sera 137 persone hanno perso la vita, 93, tra cui l’unica vittima italiana, erano al Bataclan per assistere al concerto degli Eagles of Death Metal.

Domani sera, la band californiana tornerà a suonare nella capitale francese, per finire il concerto interrotto dai terroristi dell’Isis. Un segnale forte, un ritorno alla normalità dopo tre mesi in cui anche per gli Eagles il tempo è stato quasi sospeso. Il concerto si terrà all’Olympia, uno dei teatri più importanti di Parigi, e sarà sold out. All’evento, blindatissimo, sono stati invitati anche i sopravvissuti del massacro, un ulteriore segno di ritorno alla vita e una dimostrazione che la paura non trionferà mai sulla voglia di vivere. Molti hanno accettato l’invito, altri invece non saranno presenti all’Olympia, troppo vivo il ricordo degli attentati del 13 novembre. Per Jesse Hughes il concerto “ha un obiettivo e una responsabilità che va ben oltre l’intrattenimento. Saliremo sul palco per onorare la vita e la musica che non si può fermare”.

La band ha ripreso il tour europeo il 13 febbraio da Stoccolma e continuerà la tournée interrotta il 13 novembre. Previste anche tre date in Italia: il 27 febbraio al New age di Roncade (Treviso), sold out , poi il 28 febbraio sul palco dell’Hiroshima, a Torino, anche questa data sold out e il 29 febbraio all’Orion di Ciampino.

Vedi anche

Altri articoli