Giubileo, meno fedeli dal Papa rispetto al 2014

Vaticano
Controlli in Piazza San Pietro

Finora nessun effetto Giubileo. Questo mese l’affluenza dei pellegrini è scesa del 30 per cento rispetto a dicembre 2014

Il Giubileo della Misericordia finora sta portando in Vaticano meno pellegrini del previsto. È quanto rivelano ormai diversi dati. Secondo un rapporto di Coldiretti, complice la paura dopo gli attentati di Parigi, sono infatti poco più di 2 milioni gli italiani che hanno rinunciato al viaggio a Roma per l’anno santo. Confrontando invece i numeri degli ultimi due anni pubblicati dalla Prefettura della Casa Pontificia, l’organo che tra le altre cose si occupa dei biglietti e della registrazione dei partecipanti agli eventi, si nota come l’affluenza dei pellegrini a dicembre del 2014 sia stata addirittura più alta (461.500) rispetto a quella di quest’anno (324mila). E a pesare sul calo delle presenze è il minor numero di partecipanti all’Angelus, passati da 390mila a 150mila.

In totale i fedeli che hanno preso parte a udienze generali, udienze speciali, celebrazioni liturgiche e Angelus nel 2015 sono stati 3.210.860: in calo di 2.705.940 rispetto all’anno scorso quando erano stati in tutto 5.916.800.

Tuttavia il quadro si riferisce soltanto agli incontri in Vaticano e non comprende gli altri momenti vissuti dal Papa con grande partecipazione di fedeli: né le visite nella Diocesi di Roma, né quelle in Italia e tanto meno i grandi viaggi internazionali. Quello che di sicuro è aumentato è la sicurezza. In questi giorni nella capitale saranno infatti impegnati 2.300 militari, già sul territorio dall’inizio dell’anno santo.

Nel frattempo i lavori per il Giubileo vanno avanti e ieri, rispettando la tabella di marcia imposta dal commissario straordinario di Roma capitale, Francesco Paolo Tronca, si sono conclusi i primi quattro dei 22 cantieri previsti. Con il Capodanno – fa notare una nota del Campidoglio – vengono dunque “restituiti alla piena fruibilità dei cittadini alcuni snodi di interscambio strategico per i pellegrini presenti nella Capitale”.

Vedi anche

Altri articoli