Gaviria rimonta fenomenale per il poker

Maglia rosa
gaviria tortona

Il velocista colombiano dimostra ancora una volta di essere il migliore. Gli italiani ancora una volta non riescono a vincere

La tappa che portava il gruppo da Reggio Emilia a Tortona era l’ultima buona per i velocisti, che naturalmente non hanno perso l’occasione per sfidarsi ancora. Domani mattina molti di loro non prenderanno il via, cosa che purtroppo ha fatto questa mattina Geraint Thomas. Il britannico della Sky è stato costretto ad alzare bandiera bianca, i postumi della caduta ai piedi del Blockhaus non gli hanno permesso di andare avanti, così il Giro ha perso uno dei suoi protagonisti, che comunque a causa della caduta era già fuori dalla lotta per la vittoria.

E’ stata una lotta tra le ruote veloci, dal quale come un fulmine è spuntato Fernando Gaviria, che così vince la sua quarta tappa. La volata di oggi è stata una dimostrazione di forza, il colombiano infatti non era piazzato perfettamente, ma con una grande azione ha sfilato tutti i rivali ed arriva a braccia alzate.

La tappa è filata liscia, fuga iniziale e gruppo in controllo. I corridori hanno avuto qualche problema negli ultimi 15 Km, quando hanno incontrato vento laterale che poteva causare delle fratture del gruppo, ma i big hanno controllato la situazione e sono arrivati tutti insieme.

Forte della sua maglia ciclamino, che dopo questa vittoria dovrebbe essere in cassaforte, Gaviria dovrebbe terminare la corsa Rosa e così vestire la maglia di miglior velocista a Milano.

Domani inizieranno le montagne, l’arrivo a Oropa (con partenza da Castellania) sarà il primo assaggio delle Alpi. Quella che porterà al Santuario è una salita vera, con pendenze che arrivano fino al 13%. E’ una delle salite di Marco Pantani, e l’organizzazione quest’anno la dedica proprio al Pirata, ed è su questa ascesa che Pantani ha compiuto una delle sue leggendarie imprese. Nel 1999, cinque giorni prima dell’esclusione di Madonna di Campiglio, il Pirata è stato protagonista di un recupero che resterà per sempre nella mente di tutti gli appassionati. Penalizzato da un incidente meccanico agli inizi della salita, Pantani è andato a riprendere e staccare tutti gli avversari, andando a vincere la tappa.

Nella salita che porta ad Oropa sicuramente vedremo azione, gli scalatori se vogliono vincere il Giro devono assolutamente staccare Dumoulin, che potrà contare anche sulla cronometro conclusiva di Milano. La tappa di domani sarà un bel banco di prova, anche se saranno i tapponi, con le loro montagne in fila, a decidere questo Giro.


 

card_nuova

Vedi anche

Altri articoli