Francesco riceve Evo Morales. Dopo il crocifisso, arriva un nuovo regalo “eccentrico”

Vaticano
papa-evo

Il presidente sudamericano in quanto a regali è sempre molto “originale” e questa volta ha sorpreso ancora dispensando al Papa un consiglio che non ci si aspetta: di usare cocaina

Non è nuovo a regali sorprendenti. Evo Morales, presidente della Bolivia, è stato oggi accolto dal Papa in Vaticano per un incontro privato. Il presidente sudamericano in quanto a regali è sempre molto “originale” e questa volta ha sorpreso ancora dispensando al Papa un consiglio che non ci si aspetta: di usare la coca.

“Io la prendo e mi fa molto bene, gliela consiglio per sopportare la vita”. Con queste parole il presidente boliviano Morales ha anche donato al Papa tre libri sulla droga: Coca, una banca biologica; Coca dieta citogenica, Coca fattore anti obesità.

downloadChissà come avrà reagito questa volta Francesco. Nel luglio scorso, quando Morales regalò a Francesco un crocifisso ligneo intagliato in una falce e martello, la faccia del Papa era stata molto eloquente.

Per amore di cronaca bisogna dire che non è stato l’unico regalo di Morales: oltre ai libri ha consegnato al Papa una cartella con del materiale, ha tirato fuori una lettera e ha detto: “Qui c’è la ‘letterina’ che vi mandano i movimenti sociali”. Tra i regali c’è stato anche un busto in legno di Tupac, leader indigeno ammazzato nel 1781. L’incontro tra i due è durato 27 minuti, cinque in più del tiepido incontro tra il Papa e il presidente argentino Macrì. Con Morales c’è stato anche un abbraccio iniziale e un’esclamazione del boliviano: ‘Ah hermano Papa, que alegrìa verlo’ (‘Fratello Papa, che gioia vederla! sono molto contento!’).

Bergoglio ha invece donato un medaglione di San Martino e ‘Amoris laetitia’, l’esortazione post-sinodale sull’amore e la famiglia e ‘Il nome di Dio è misericordia’, libro scritto con il vaticanista Andrea Tornielli.

 

 

Vedi anche

Altri articoli