Fiorentina-Roma, chi fa sul serio?

Calcio
Nikola Kalinic of Fiorentina scores 1-1 goal during the Italian Serie A soccer match Napoli-Fiorentina at the San Paolo stadium in Naples, Italy, 18 October 2015. ANSA / CIRO FUSCO

La nona giornata mette di fronte le prime due della Serie A. Napoli e Inter possono approfittare della sfida tra le due squadre per recuperare punti. Tutte le partite della giornata

La nona giornata di Serie A mette di fronte le prime due del campionato, dopo le fatiche e le delusioni di coppa una partita da vincere per entrambe le squadre per continuare a correre in vetta alla classifica. Dietro di loro proveranno ad approfittarne l’Inter e il Napoli in trasferta  rispettivamente a Palermo e a Verona contro il Chievo.

Empoli-Genova, sabato 24 ottobre ore 15:00

E’ la partita inaugurale della nona giornata. L’Empoli ha un gran bisogno di punti, dopo la bella prestazione di Roma, dove però non ha fatto punti ha la necessità di vincere per tirarsi fuori dalle zone calde della classifica. Ai toscani mancherà ancora Saponara (ultima giornata di squalifica) e si affideranno alla coppia Maccarone-Pucciarelli per scardinare la difesa ligure. Il Genoa dopo un avvio di stagione complicato è tornato a giocare bene e vincere. E’ imbattuto da 3 giornate (vittorie con Milan e Chievo e pareggio con Udinese). Una vittoria porterebbe i grifoni nelle zone nobili della classifica. Perotti sarà il pericolo numero 1 per la difesa toscana. Sono due squadre che giocano un bel calcio, quindi dovrebbe essere una partita divertente.

Carpi-Bologna, sabato 24 ottobre ore 18:00

Il derby emiliano è la sfida tra le ultime della classifica. Il Carpi ha già esonerato l’allenatore che ha iniziato la stagione Fabrizio Castori, mentre per Delio Rossi, allenatore del Bologna, è l’ultima spiaggia. Entrambe le squadre hanno un bisogno disperato di punti. Il Carpi dopo la bella vittoria con il Torino ha perso malamente a Bergamo contro l’Atalanta, mentre il Bologna è alla ricerca della prima vittoria stagionale, nonostante la dispendiosa campagna acquisti estiva. Non sono squadre che segnano molto, ma in compenso hanno due tra le difese più perforate di questo campionato.

Palermo-Inter, sabato 24 ottobre ore 20:45

E’ una partita tra due squadre in salute, l’Inter dopo due partite in calo ha dimostrato contro la Juventus, nonostante il risultato, di essere tornata competitiva, mentre il Palermo viene dalla bella vittoria esterna di Bologna che lo ha portato in una zona abbastanza tranquilla di classifica. Per i nerazzurri l’obiettivo è di ritornare in testa alla classifica almeno per una notte, mentre il Palermo dare seguito alla vittoria in Emilia e tornare a vincere al Barbera, cosa che non succede dalla prima giornata. I fari saranno puntati su Vazquez e Icardi, i due talenti che possono più di tutti illuminare la sfida di Palermo.

Sampdoria-Verona, domenica 25 ottobre ore 12:30

La partita del pranzo della domenica vede di fronte due squadre non proprio in forma. La Sampdoria dopo un brillante avvio sembra calata un po’ e la sconfitta di Frosinone ha dato un piccolo arresto ai sogni di alta classifica dei liguri. Il Verona, invece è stata martoriata dagli infortuni e ancora deve ottenere la sua prima vittoria in campionato. L’assenza di Toni, che dovrebbe rientrare entro fine anno, toglie alla partita e all’attacco degli scaligeri un sicuro protagonista, ma l’ex Pazzini ha voglia di dimostrare di essere un bomber di razza. Per i doriani il dubbio è Cassano si o no? Il fantasista barese dovrebbe partire nell’undici titolare e, come sperano i tifosi blucerchiati, incidere nella partita, cosa che ancora non gli è riuscita.

Milan-Sassuolo, domenica 25 ottobre ore 15:00

I rossoneri vengono da un brutto periodo dopo le sconfitte con Genoa e Napoli e il pareggio con il Torino, mentre il Sassuolo è nelle parti alte della classifica e continua a giocare veramente bene. Per il Milan è la peggiore squadra possibile per tentare di rilanciarsi in classifica, ma comunque la squadra di Mihajlovic ha assoluto bisogno di una vittoria, per cambiare una stagione che si sta incamminando sui binari delle passate e disastrose stagioni. Occhio a Domenico Berardi, quando vede rossonero solitamente offre sempre grandissime prestazioni.

Udinese-Frosinone, domenica 25 ottobre ore 15:00

La partita è tra due squadre che sono nella stessa parte di classifica, anche se gli obiettivi sono diversi. L’Udinese dopo il grande avvio con la vittoria a Torino contro la Juventus è calata vistosamente e la classifica (8 punti) non sono soddisfacenti, mentre il Frosinone sta facendo un buon campionato e i suoi 7 punti sono un buon punto di partenza per raggiungere la salvezza. La partita non dovrebbe essere delle più spettacolari.

Juventus-Atalanta, domenica 25 ottobre ore 15:00

E’ la sfida tra due squadre in salute, i campioni d’Italia dopo l’avvio difficile hanno recuperato, mentre l’Atalanta è una delle sorprese di questo campionato. I bianconeri sono costretti a vincere se vogliono tornare a lottare per il campionato, i bergamaschi invece potranno affrontare la partita con la mente sgombra e giocare a viso aperto contro i torinesi. Bisognerà capire quanto la partita di Champions influirà sulla prestazione dei bianconeri, probabilmente Allegri opterà per un vistoso turnover in vista anche del turno infrasettimanale.

Fiorentina-Roma, domenica 25 ore 18:00

E’ il big match della nona giornata. Le due squadre vengono da due prestazioni incolore in Europa, con i viola sconfitti in casa dal Lech Poznan e i giallorossi recuperati nei minuti finali dai tedeschi del Bayer Leverkusen. Entrambe vogliono vincere per continuare il cammino che al momento le vede nelle prime due posizioni della classifica. Bisognerà vedere le energie che i giocatori hanno a disposizione dopo le fatiche di coppa, questa parte di stagione per le squadre che giocano in Europa è molto faticosa e potrebbe influire negativamente nel cammino in campionato. Attesa per il ritorno di Salah a Firenze, non si prevedono molti applausi.

Lazio-Torino, domenica 25 ore 18:00

Quella tra Lazio e Torino è una partita da alta classifica e tra due squadre che giocano un ottimo calcio. Entrambe le squadre hanno parecchi giocatori indisponibili, ma il recupero di Biglia potrebbe essere fondamentale per i biancocelesti. I granata nelle ultime giornate sembrano aver perso la spinta d’inizio stagione, mentre i romani in casa sono una macchina da guerra. Baselli e Quagliarella da una parte e Candreva e Felipe Anderson dall’altra sono i giocatori che possono rompere l’equilibrio della partita. 

Chievo-Napoli, domenica 25 ore 20:45

E’ la sfida tra due delle squadre che hanno espresso il miglior calcio in questo inizio di stagione. I clivensi nelle ultime giornate hanno mostrato qualche calo e i 2 punti nelle ultime 3 partite ne sono la dimostrazione. Gli azzurri, invece, dopo un inizio non brillantissimo hanno iniziato ad esprimere un grande calcio che gli ha consentito di vincere le sfide con Juventus, Milan e Fiorentina. Higuain e Insigne stanno facendo grandi cose e i partenopei sembrano aver acquisito quella solidità difensiva che gli era mancata nelle passate stagioni.

 

Vedi anche

Altri articoli