Fillon stravince le primarie della destra francese e ipoteca l’Eliseo

Francia
Supporters of French member of Parliament and candidate for the right-wing primaries ahead of France's 2017 presidential elections Francois Fillon, react after the announcement of the first results, at the campaign headquarters of their candidate on November 27, 2016, in Paris.
France's conservatives held final run-off round of a primary battle on November 27 to determine who will be the right wing nominee for next year's presidential election. / AFP PHOTO / Thomas SAMSON

L’ex premier sarà il candidato della destra gollista francese, Les Repubblicains, per le prossime presidenziali

Netta vittoria di Francois Fillon sul rivale Alain Juppe alle primarie della destra francese. Benché si tratti ancora solo di una parte dei seggi scrutinati, 4.156 seggi scrutinati (quasi la metà del totale) il distacco è tale (68,7% contro 31,3%) che i media francesi anticipano la netta vittoria di Francois Fillon.

L’ex premier sarà dunque il candidato della destra gollista francese, Les Repubblicains, per le prossime presidenziali (23 aprile primo turno – 7 maggio ballottaggio).

La forte partecipazione al primo turno (oltre 4,2 milioni di persone, il 12% dei votanti alle presidenziali del 2012) e anche l’eccezionale audience dell’unico dibattito televisivo tra i due contendenti (giovedì scorso, con quasi 9 milioni di spettatori) evidenzia da una parte l’interesse che conserva la politica nel Paese e dall’altro la presa di coscienza che il candidato dei Républicains ha buone probabilità – stando alle opinioni di tutti gli analisti – di essere il futuro ospite dell’Eliseo, sfidando al secondo turno delle presidenziali la leader dell’estrema destra (Front National) Marine Le Pen. Salvo ovviamente sorprese del fronte socialista, che è ancora in attesa di conoscere il proprio candidato che uscirà dalle primarie di gennaio.

Vedi anche

Altri articoli