FabLab Radio, da Terni arriva tutta un’altra musica

#EreticoFuturo
fablab-radio

Da una collaborazione tra HackLab e Green Tales, così si evolve il Progetto Internet Radio

A Terni da una collaborazione tra HackLab e Green Tales nasce FabLab Radio, evoluzione del Progetto Internet Radio. Il case è realizzato con parti ottenute da stampa 3D e parti ottenute da laser cutting (Green Tales). L’hardware e il software all’interno derivano dall’evoluzione del Progetto Internet Radio (HackLab Terni). Il componente principale è un Raspberry Pi A+ con una scheda audio amplificata HiFiBerry Amp+ e un adattatore Usb WiFi per la connessione. Nel Raspberry Pi gira un programma Python che gestisce l’interfaccia utente (display LCD + due encoder per selezione e volume) e controlla MPD. MPD riceve i comandi play, stop e selezione della stazione e invia il flusso audio dell’url selezionato alla scheda audio che a sua volta lo converte in analogico, lo amplifica e lo invia agli altoparlanti.

Nel Raspberry Pi è stato configurato anche un http server (lighttpd con php) per offrire la possibilità di impostare le stazioni radio web preferite tramite browser. Le stazioni impostate vengono salvate in un file json utilizzato dal programma Python principale. In fondo alla pagina è possibile scaricare il programma Python, lo script php e un esempio di file json. Un prodotto opensource, scaricabile dalla rete.

I soggetti che hanno messo a punto il prodotto sono due realtà emergenti della digital manufactoring. Green Tales nasce nel 2013 da un’idea di Giuseppe Berni, Damiano Gaggia, Alessandro Fancelli e Valentina Paci. Green Tales srl è una start up innovativa fondata dalla B&G Design e Flusso Design, studi attivi nel campo della comunicazione integrata, del design e dell’architettuta.

Una “officina” digitale, che offre servizi personalizzati di stampa 3D e di prototipazione rapida. Uno spazio di contaminazione creativa in cui convergono la precisione e la riproducibilità dei prodotti del mondo industriale, la progettazione su misura dell’artigianato, la condivisione, la filosofia opensource e le tecnologie dell’informatica e di internet. Nasce a Terni nell’incubatore Italeaf, ed è promotrice del primo Fabrication Laboratory dell’Umbria (FAblabTR). Uno spazio in cui è possibile (co)progettare e realizzare oggetti di fabbricazione digitale, prototipi, ma anche piccole serie di prodotti, di altissima qualità e definizione, a costi bassissimi rispetto all’industria tradizionale.

Green Tales è anche un laboratorio dove ricerca e sviluppo nei settori del design e delle materie prime-seconde si intrecciano e trovano quotidiana applicazione. Laboratorio aperto a tutti di elettronica, scienza e arte. L’HackLab Terni è un centro per l’apprendimento tra pari, dedicato alla condivisione della conoscenza, in forma di workshop, presentazioni, conferenze, feste. E’ animato da Andrea Belloni e altri creativi che hanno creato uno spazio veramente bello. E’ situato dentro il Centro Caos di Terni. La sede è uno spazio per i soci per lavorare sui loro progetti individuali, o per collaborare a progetti di gruppo con gli altri membri. Molte le iniziative in campo indirizzate verso le scuole, i giovani, i creativi.

Molte sono i progetti e le iniziative di HackLab Terni molto interessanti e innovative. Allo studio ManoBot 2.0, la realizzazione di una mano robotizzata, controllata tramite bluetooth da dispositivo Android o specifico guanto con sensori.

Vedi anche

Altri articoli