Evacuato l’ufficio della Merkel per un pacco sospetto, ma era un falso allarme

Terrorismo
epaselect epa05047043 German Chancellor Angela Merkel  arrives for the start of an EU-Turkey Summit in Brussels, Belgium, 29 November 2015. The European Union hopes to secure Ankara's concrete help in stemming a surge in migration, at a joint summit in Brussels, with the bloc offering financial aid and closer ties in return. Europe is facing its largest people movements since World War II, with almost 900,000 migrants and asylum seekers arriving this year. Many, including large numbers from war-torn Syria, transit through Turkey and board boats headed for Greece.  EPA/OLIVIER HOSLET

Il pacco è stato trovato all’ingresso durante un controllo di routine.

Non conteneva esplosivo il pacco sospetto che oggi ha fatto scattare l’allarme nell’ufficio della Cancelleria di Berlino, sede dell’ufficio di Angela Merkel. Tutti gli ingressi dell’edificio, che erano stati parzialmente chiusi, sono stati riaperti poco dopo che gli artificieri, intervenuti per analizzare il pacco che era stato ritenuto sospetto durante il controllo di routine con i cani addestrati al rilevare la presenza di esplosivi, hanno dichiarato che al suo interno non vi era nulla di pericoloso. Nonostante l’allarme, questa mattina era continuano il consiglio dei ministri in corso nell’edificio al momento del rinvenimento del pacco ritenuto sospetto.

Vedi anche

Altri articoli