La Serbia è troppo forte, per gli azzurri sfuma il primo posto nel girone

#EuroBasket2015
epa04923854 Serbia's Miroslav Raduljica heads for the basket against Italy's Daniel Hackett (L) and Nicolo Melli (C) during the FIBA EuroBasket 2015 Group B match between Serbia and Italy at the Mercedes-Benz-Arena in Berlin, Germany, 10 September 2015.  EPA/LUKAS SCHULZE

A Berlino l’Italia precipita a -19. L’assenza di Belinelli e la stanchezza dopo le vittorie contro Spagna e Germania hanno frenato gli azzurri. Fantastico Teodosic, per lui 26 punti e 8 assist

Lezione di basket della nazionale serba agli azzurri. La partita valeva solo per il primo posto nel girone, ma le due squadre hanno fatto di tutto per onorarla. La Serbia si è dimostrata troppo forte per gli azzurri privi di Belinelli e Datome e con Gallinari a cui coach Pianigiani concede parecchi minuti di riposo. La rotazione azzurra è corta e le energie dopo le due straordinarie partite con Spagna e Germania sono al lumicino. L’Italia resta in partita per 2 quarti e mezzo, poi la stanchezza degli azzurri e la qualità dei serbi hanno fatto la differenza. Peccato per il punteggio, ma è una sconfitta che non fa male. Straordinaria la partita di Alessandro Gentile sia per la determinazione che per la qualità delle sue giocate. Teodosic ha dimostrato tutte le sue qualità e rispetto alle partite precedenti ha anche aggiustato il tiro da 3 non dando scampo ai giocatori azzurri. Ora per gli azzurri una giornata di riposo e poi si ricomincerà a Lille con gli ottavi. Per conoscere l’avversario degli azzurri si dovrà aspettare la tarda serata, ma sicuramente sarà un’Italia diversa da quella vista oggi.

Primo quarto. Italia-Serbia 19-25

Si parte con Aradori al posto di Belinelli, ai box per un riposo precauzionale, gli altri quattro i soliti Cinciarini, Gentile, Gallinari e Bargnani. La Serbia risponde con Teodosic, Bjelica, Kalinic, Markovic e Kuzmic. L’Italia parte male con Bargnani che sbaglia i primi tre tiri dal campo e Teodosic ci fa male, saranno 14 i suoi punti nel quarto. A 2 minuti e 20 secondi dalla fine la Serbia raggiunge il massimo vantaggio +13, ma grazie a un finale di quarto di livello gli azzurri tornano in partita chiudendo il a solo due possessi di svantaggio. La Serbia si dimostra più squadra, ma l’Italia con la solita grinta riesce a mantenersi in scia.

Secondo quarto. Italia-Serbia 40-48

Iniziamo bene il secondo quarto grazie a due protagonisti inattesi Melli e Della Valle che con 2 triple riportano l’Italia a -2. Ma ancora una volta sale in cattedra Teodosic che fa impazzire la difesa italiana e la Serbia torna ad allungare ancora a +13. Grazie a un grande Gallinari l’Italia limita i danni e va all’intervallo lungo con 8 punti di svantaggio. Straordinari i primi due quarti di Teodosic che chiude con 19 punti 5 assist e 1 rimbalzo. Anche Danilo Gallinari s’iscrive tra i migliori del primo tempo con 11 punti 3 rimbalzi e 2 assist.

Terzo quarto. Italia-Serbia 59-74

Rimaniamo nella partita solo i primi 2 minuti di quarto, poi il solito Teodosic da l’accellerazione decisiva distribuendo assist geniali per i compagni che trasformano facilmente. A metà quarto l’Italia è sotto di 15. Coach Pianigiani decide di concedere un po’ di riposo a Gallinari dopo i tanti minuti giocati nelle precedenti partite. Polonara, entrato al posto del Gallo, si mette in evidenza con una poderosa stoppata e con 2 punti, ma la Serbia si dimostra troppo forte e chiude il quarto avanti di 15

Quarto quarto. Italia-Serbia 82-101

Il solco scavato nel terzo quarto è difficile da recuperare e gli azzurri non hanno la forza mentale e fisica per riaprire la partita. A metà quarto è il momento di far riposare i titolari, prima Gallinari e Bargnani poi Gentile, non prima di una fantastica percussione con schiacciata, si accomodano in panchina lasciando spazio e minuti importanti alle seconde linee. Nel finale cala la concentrazione e subiamo 2 schiacciate di Kalinic. Alla fine la Serbia vince con 19 punti di vantaggio, punteggio giusto per i valori espressi in campo.

TABELLINO

ITALIA GENTILE 19, BARGNANI 17, GALLINARI 19

SERBIA TEODOSIC 26, BJELICA 19, RADULJICA 14

Vedi anche

Altri articoli