Sorpresa Podemos, in Catalogna è il primo partito

Spagna
epa05077365 The leader of Podemos, Pablo Iglesias, (C), and his team celebrate election results, in Madrid, Spain, 20 December 2015. The ruling party of Spanish Prime Minister Mariano Rajoy fell short of an absolute majority in the elections that saw both major traditional parties lose ground and left it uncertain who would form the next government. Spanish voters casted their ballots in parliamentary elections that will determine the country's next coalition government, with polls indicating that no party is likely to win enough seats to govern alone. Spanish Prime Minister Mariano Rajoy's conservative People's Party is facing off against the Socialist Workers' Party, the liberal Ciudadanos party and left-wing Podemos  EPA/JUANJO MARTIN

“Queste elezioni hanno messo in chiaro che il nostro è un Paese plurinazionale” ha detto Iglesias

Successo per Podemos a queste elezioni. Partito con difficoltà, il partito di Pablo Iglesias è riuscito a recuperare terreno nel corso della campagna elettorale fino al risultato di ieri. Terzo partito in Spagna a pochi punti di percentuali dai socialisti. Il grande risultato del partito dei post indignados è in Catalogna dove è primo partito.

Podemos è riuscito così a convincere non solo l’elettorato giovane e i disoccupati del Paese, ma anche i catalani. Tra le promesse del partito quello di indire un referendum sull’indipendenza catalana, anche se l’ipotesi non è stata ripresa nel programma del partito per queste elezioni.

Ieri notte parlando di fronte ai suoi sostenitori, Iglesias ha parlato di una “Spagna plurinazionale” lasciando chiaramente intendere che il sistema delle autonomie scaturito dalla costituzione del 1978 è ormai ampiamente superato anche se non ha parlato esplicitamente di referendum, ma di riforme costituzionali sì. “Queste elezioni – ha detto – hanno messo in chiaro che il nostro è un Paese plurinazionale”.

Un’ipotesi, quella del referendum, che il Psoe e Ciudadanos non prendono minimamente in considerazione. Ma proprio il referendum sarà uno degli obiettivi in Parlamento per le alleanze territoriali raggiunte in Catalogna, nella Comunità valenciana e in Galizia con En Comú Podem, Compromís-Podemos-És el moment ed En Marea.

Vedi anche

Altri articoli