“Eau di Nolfi”, il nuovo profumo di Mario Adinolfi… ma è un fake

Cronaca
adinolfi

Adinolfi non la prende bene: “Si tratta di una intollerabile lesione della democrazia”

Chi c’è dietro l’affissione dei manifesti fake di Mario Adinolfi? In molti se lo chiedono, ma per ora il mistero rimane senza risposta.

Apparsi nella notte per le vie di Torino, non hanno lasciato indifferenti i passanti.

adinolfiIl ritratto fotografico ritrae a torso nudo di Mario Adinolfi, giornalista e blogger, noto per la sua “robustezza” e  per le sue posizioni oltranziste contro gli omosessuali. Uno scherzo, architettato molto bene tanto da sembrare vero: la confezione del profumo molto riconoscibile, il logo di Dolce e Gabbana e un nome plausibile “Eau di Nolfi”, sottotitolo “Le vrai homme” (un vero uomo).

Il diretto interessato, neo fondatore del Popolo della Famiglia e candidato a sindaco di Roma, non ha gradito. “Sono fatto oggetto di un’incredibile campagna di affissione firmata Dolce&Gabbana – afferma in una nota – che mi auguro non abbiano nulla a che fare con questo scherzo di cattivo gusto, grave perchè utilizza il mio volto e il mio corpo nudo. Il sindaco di Torino, Piero Fassino, ha qualcosa da dire?”. Il giornalista-blogger  si dice convinto di essere entrato nel mirino per le sue idee a favore della famiglia tradizionale e chiede al Ministro degli interni Alfano: “Intende far rispettare il diritto a una competizione democratica serena o l’assalto al Pdf e ai suoi candidati può proseguire senza che nessuno abbia nulla da ridire? Io vorrei parlare dei problemi concreti della città che mi sono candidato a governare, invece devo passare le giornate a difendermi dagli assalti violenti di un segmento dell’associazionismo Lgbt. Si tratta di una cosa intollerabile”.

 

Vedi anche

Altri articoli