Easyjet blocca i voli per Sharm. Ventimila turisti bloccati in Egitto

Terrorismo
UNITA32_20151105141841677

La compagnia low cost britannica a lavoro per il rimpatrio dei viaggiatori rimasti bloccati nella località egiziana

Easyjet cancella i voli per Sharm El Sheikh. Il provvedimento arriva dopo la raccomandazione del governo del Regno Unito a seguito dell’indagine sul tragico schianto di un aereo russo sul Sinai, con 224 persone a bordo. Le iniziali ipotesi di incidente sono state messe in dubbio dall’intelligence Usa che ora propende più per un attentato terroristico dell’Isis. Oltre a quelle britanniche anche altre compagnie aeree, come la Klm, hanno deciso di fermare le partenze.

Il ministro degli Esteri egiziano ha definito “prematuro” lo stop deciso da Londra visto che l’inchiesta sul disastro aereo ancora non si è conclusa. Molti turisti britannici, più di ventimila, rimangono bloccati nello scalo egiziano in attesa di tornare. Il ministro per l’Aviazione civile egiziana Hossam Kamal ha fatto sapere che all’aeroporto di Sharm sono in programma per la giornata di oggi “23 voli dalla Russia, 8 dall’Ucraina, 3 dall’Italia e uno dal Belgio”.

Vedi anche

Altri articoli