E’ la notte di Germania-Francia, sarà davvero la finale anticipata?

Euro 2016
Euro2016: Germania-Francia, seconda semifinale (elaborazione)

Le due corazzate europee si affrontano per la quinta volta in competizioni ufficiali. Ecco le formazioni e la storia della sfida

E’ il giorno di Germania-Francia, seconda semifinale dell’Europeo 2016. La sfida tra tedeschi e francesi, che designerà la sfidante del Portogallo già finalista grazie alla vittoria per 2 a 0 maturata contro il Galles, è una vera e propria finale anticipata. Sono le squadre più forti di questo torneo e la vincente sarà sicuramente la favorita per la conquista del titolo.

I precedenti

Sono 4 i precedenti in competizioni ufficiali, tutte ai Mondiali, tra Germania e Francia. Il bilancio è 3 vittorie tedesche (una ai rigori) e una francese. L’unica vittoria della Francia sui tedeschi risale al lontano 1958, quando i transalpini di Just Fontaine vinsero la finale per il terzo e quarto posto per 6 a 3. Da allora solo sconfitte, 2 volte in semifinale la prima nel 1982, ai rigori e la seconda nel 1986 2 a 0 nei tempi regolamentari. L’ultima volta che le due squadre si sono affrontate in competizioni ufficiali è stato nel 2014, con la Germania che sconfisse la Francia per 1 a 0 ai quarti di finale.

Se consideriamo anche le amichevoli, però, è la Francia ad essere in vantaggio con 12 vittorie e 6 pareggi, mentre sono 9 successi tedeschi. Se poi teniamo conto solamente dei match che si sono tenuti sul suolo francese, i Bleus vantano ben sette vittorie, a fronte di quattro pareggi e due vittorie tedesche. L’ultima partita disputata tra le due nazionali è la sfida del Saint-Denis del 13 novembre (vittoria francese per 2 a 0), nella notte in cui Parigi ha subito il più grande attacco terroristico della sua storia che ha provocato 130 morti.

Il cammino

Le due nazionali arrivano in modo opposto a questa semifinale. Da una parte la Francia padrone di casa, che tranne nel quarto di finale contro l’Islanda non ha entusiasmato. Dall’altra la Germania che per tutta la competizione ha mostrato una solidità invidiabile, ma che ha rischiato di essere eliminata contro l’Italia, battendola solo ai calci di rigore.

La Francia era inserita nel gruppo A insieme a Svizzera, Romania e Albania. La squadra di Deschamps ha chiuso il girone da imbattuta, nonostante abbia avuto grandi difficoltà sia contro la Romania che contro l’Albania, riuscendo a vincere entrambe le partite solo nei minuti finali dell’incontro. Contro la Svizzera, invece è stata una partita senza acuti e spettacolo, con il pareggio che era gradito ad entrambe le squadre. Negli ottavi i transalpini hanno poi affrontato l’Irlanda, battuta per 2 a 1 in rimonta, mentre nei quarti di finale hanno travolto l’Islanda per 5 a 2.

La Germania era inserita nel gruppo C insieme a Polonia, Irlanda del Nord e Ucraina. La squadra di Löw sin dalla prima partita ha dimostrato la sua forza ed è riuscita a chiudere il girone imbattuta. Dopo la vittoria all’esordio contro l’Ucraina e il pareggio nella sfida per il primato nel gruppo contro la Polonia, i tedeschi hanno battuto l’Irlanda del Nord. Negli ottavi di finale hanno asfaltato la Slovacchia per 3 a 0, mentre hanno avuto molte difficoltà contro l’Italia nei quarti di finale, vinti 7 a 6 dopo i calci di rigore.

La partita e le formazioni

La semifinale si gioca a Marsiglia, seconda città francese, al mitico stadio Vélodrome. L’importanza della partita, una vera e propria finale, la si evince anche dalla scelta dell’arbitro l’italiano Nicola Rizzoli, che 2 anni fa arbitrò la finale mondiale tra Germania e Argentina.

La Germania dopo il cambio di modulo contro l’Italia tornerà al 4-2-3-1, ma deve fare i conti tre pesanti assenze: lo squalificato Mats Hummels, che segnò il gol decisivo nel quarto di finale del mondiale brasiliano, e gli infortunati Sami Khedira e Mario Gomez. La formazione dovrebbe essere Neuer; Kimmich, Howedes, Boateng, Hector; Schweinsteiger, Kroos; Draxler, Ozil, Goetze; Muller.

La Francia si schiererà anch’essa con il 4-2-3-1. Deschamps avrà a disposizione tutti gli effettivi, anche se Adil Rami e N’Golo Kante non sono al meglio e dovrebbero partire dalla panchina. L’undici titolare dovrebbe essere: Lloris; Sagna, Umtiti, Koscielny, Evra; Pogba, Matuidi; Sissoko, Griezmann, Payet; Giroud. 

I bookmakers danno la Francia leggermente favorita sulla Germania, anche per via del fatto che gioca in casa. Da capire come i tedeschi avranno smaltito le fatiche della partita contro l’Italia, mentre i francesi per la prima volta nel torneo dovranno confrontarsi con una big del calcio mondiale dopo 5 partite con squadre molto abbordabili. La sfida dovrebbe essere equilibrata, bisognerà capire se sarà la paura a farla da padrone o se le due squadre riusciranno a giocare libere e offriranno un gioco degno della loro forza.

Vedi anche

Altri articoli